Economia

Reddito di cittadinanza, fondi ridotti a sorpresa

m5s sito reddito cittadinanza card di maio - 4

Un emendamento al decretone su quota 100 e reddito di cittadinanza stabilisce su quali casse dovrà ricadere il costo delle assicurazioni contro gli infortuni per le attività socialmente utili che i beneficiari del reddito di cittadinanza andranno a svolgere. Alla fine a pagare non saranno i Comuni: l’importo verrà direttamente scalato dal Fondo per il reddito. E per i futuri sussidiati non è una buona notizia. Racconta oggi Il Messaggero:

In questo modo, infatti, la misura anti-povertà promossa dai pentastellati si perderà per strada circa mezzo miliardo di euro. Per il reddito di cittadinanza è quasi tutto pronto, anche se rimangono ancora numerose incognite. Tra queste figura l’impatto che avrà sulla misura il costo dei premi assicurativi per i beneficiari del sussidio, chiamati a svolgere piccoli lavori in cambio della paghetta promessa dal M5S.

Il via libera all’emendamento potrebbe costare 450 milioni di euro, al netto degli esonerati (per ragioni diverse circa la metà dei percettori sarà esentato dall’obbligo). A tanto ammonterebbe complessivamente la spesa annuale legata ai premi contro gli infortuni sul lavoro per i destinatari del reddito, considerato che per i lavori di pubblica utilità l’Inail ha stabilito un prezzo annuale di 258 euro per assicurare un singolo soggetto. Che, moltiplicato per la metà dei 3,5 milioni di aventi diritto al sostegno, fanno appunto poco meno di cinquecento milioni di euro di costi extra.

reddito di cittadinanza sr180 1

Non certo una buona notizia per il reddito proprio mentre viene varato il modulo per la richiesta e già lì si scopre (in realtà si sapeva già, ma è significativo che lo facciano sapere ai possibili percettori) che in caso di esaurimento delle risorse disponibili il sussidio verrà tagliato.

Leggi anche: Il ministero degli Affari Europei compra il libro di Paolo Savona