Opinioni

Chi è la persona che ha pubblicato l'immagine su Beppe Grillo che ha sterminato una famiglia

L’affaire “Treno di Renzi che uccide una persona – Beppe Grillo che stermina una famiglia” si ingrossa. Ieri la pagina fan “Per Matteo Renzi insieme” ha pubblicato un meme  che ritornava sulla condanna per omicidio colposo di Beppe Grillo. Il riferimento della pagina al “treno di Renzi” riguardava la vicenda della donna di Terni investita dal treno charter di Trenitalia, privo di passeggeri, noleggiato dal PD per il tour di Matteo Renzi alla stazione di Civita Castellana.
per matteo renzi insieme
Matteo Richetti si è presentato nei commenti per dissociarsi dall’iniziativa e subito dopo la pagina ufficiale del Partito Democratico ha pubblicato un post in cui sottolineava che “questa presenza sulla rete non ci appartiene, non ha nulla a che vedere con Matteo Renzi, con il PD e con i suoi militanti”.

Dopo la pubblicazione del post sulla pagina del PD, la pagina dei fan di Renzi ha rimosso la foto ma ha pubblicato un post è passata all’attacco del Partito Democratico:

Non si è trattato di un incidente, come sempre si è voluto far credere, altrimenti sarebbe stato assolto.
Detto questo, siccome da anni questa pagina opera in favore del Partito Democratico e del nostro segretario Matteo Renzi, crediamo che il nostro partito abbia un serio problema di comunicazione in rete se si mobilita su sollecitazione di falsi account e fake, perché solo in minima parte i commenti appartengono ad account di militanti del PD, cosa del resto fisiologicamente normale su una piattaforma sociale, anche se, magari dovremmo poi andare a verificare se questi account non appartengano a militanti di quella minoranza interna che anche in rete agisce contro il Partito Democratico e il nostro segretario.

per matteo renzi insieme
Ma soprattutto, Tania Giordano, amministratrice della pagina e del gruppo collegato con 19mila iscritti, ha pubblicato un lungo post su Facebook con cui ha annunciato l’addio all’amministrazione della pagina e al Partito Democratico, accusandolo di aver attaccato la pagina “con motivazioni false e denigratorie”:

Bene, avete vinto, lo riconosco, ne esco sconfitta ma a testa alta perché ho sempre fatto solo e soltanto quello in cui ho creduto. Vi lascio, vi lascio tutti e vi ringrazio per quello che mi avete dato in questi anni. Vi ringrazio per il vostro affetto, vi ringrazio per il vostro impegno di tutti i giorni, vi ringrazio per questo gruppo che ancora prima che mio come admin è vostro.
Vi lascio e me ne vado, torno alle mie occupazioni di sempre, ai miei amici e alla mia famiglia. Non ho rimpianti, non ho nulla di cui dolermi e nulla da recriminare a nessuno. Lascio questo gruppo, lascio la pagina e lascio qualsivoglia attività politica. Non farò altro che come molti di voi, molti di noi che recarmi alle urne per votare, come ho sempre fatto e sempre farò, finchè il Signore lo vorrà.

per matteo renzi insieme 1

Leggi sull’argomento: La pagina dei fan di Renzi e Beppe Grillo che ha sterminato una famiglia

 

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano