Tecnologia

«Pa Pa Pa a Sintilli»: l’audio in diretta radio è il nuovo caso Cantone

«Pa Pa Pa a Sintilli» è un messaggio audio hot intimo inviato da una ragazza catanese al suo fidanzato che poi è finito online prima su Whatsapp e poi addirittura in radio (Lo Zoo di 105, of course) con il classico campionamento che è finito ad accompagnare diverse canzoni. Il problema è che, come in occasione del video di Thereau tutto questo è successo all’insaputa e contro la volontà della ragazza che ha registrato il messaggio audio.

«Pa Pa Pa a Sintilli»: l’audio su Whatsapp 

Della vicenda ha parlato qualche giorno fa lo scrittore Ottavio Cappellani su La Sicilia in due lettere a lei indirizzate, rivelando anche un altro dettaglio sulla vicenda: “Cara ragazza, oggi, purtroppo, come saprai, sono usciti nuovi audio e nuove foto. Benissimo. Sono animali. Ma non fanno altro che confermarmi la tua immensa statura di donna vera rispetto a questi quattro scimuniti. Hai due bellissime strade di fronte a te: o denunciare (e ti consiglio comunque di farlo) oppure sfruttare la situazione, questi quattro scemi ti hanno fatto diventare una star”.

Questo perché, come racconta oggi Il Fatto Quotidiano in un articolo di Alan Scifo, nel frattempo chi ha scoperto l’identità della donna ne ha subito svelato nome e cognome condividendo anche le foto postate da lei sui social network e dando il via a un passaparola che ha costretto la giovane catanese a cancellarsi da Facebook e Instagram e, incredibilmente, un’altra nota vocale della ragazza è diventata di dominio pubblico: si tratta di quella in cui lei spiega a un’amica come la sua vita sia distrutta: “Colui che ha diffuso l’audio – dice in lacrime in dialetto – ha detto che lo ha inviato per scherzo nel gruppo dei suoi amici. Da questo gruppo è arrivato in un altro e in un altro ancora, tanto che io stessa l’ho ricevuto da un’altra persona. All’inizio pensavo fosse uno scherzo ma adesso quel messaggio vocale mi sta segnando la vita –continua piangendo –. Qualcosa devo fare con questa persona. Questo è cyberbullismo”.

«Pa Pa Pa a Sintilli» su Lo Zoo di 105 e il caso Tiziana Cantone

Al danno si è aggiunta la beffa quando l’audio ha cominciato ad essere infilato tramite campionamento nelle canzoni fatte ascoltare dallo Zoo di 105 al pubblico, causando un effetto domino che ha ulteriormente amplificato la vicenda. Che oggi dimostra semplicemente che il caso di Tiziana Cantone non ha insegnato nulla. La madre di Tiziana nell’agosto scorso ha aperto una pagina Facebook in ricordo della ragazza ed è tornata all’attacco dell’ex fidanzato, rinviato intanto a giudizio ma per calunnia, ovvero per aver accusato qualcun altro davanti all’autorità giudiziaria della diffusione dei video.

Foto copertina da: La Sicilia

Leggi sull’argomento: La storia del presunto video di Thereau che ritrae due persone che fanno sesso