Opinioni

Nicola Naomo Lodi sarà denunciato per il filmato del runner a Ferrara

Un paio di giorni fa abbiamo raccontato la vicenda del vicesindaco di Ferrara Nicola Naomo Lodi all’inseguimento di un runner per le vie di Ferrara e della scoperta successiva del fatto che il presunto colpevole del reato di jogging fosse invece un paziente psichiatrico a cui erano state prescritte le corse come terapia. Oggi l’uomo, con il nickname di Ulix, scrive a Estense.com e racconta altri dettagli interessanti sulla storia. Naomo lo aveva infatti definito come uno che “che in barba alle restrizioni sbeffeggia tutti, forze di controllo comprese. Ogni giorno assieme all’inseparabile apparato musicale, rigorosamente ad alto volume ed accompagnato dal povero cane, il fenomeno corre per tutta Ferrara fregandosene dei divieti” e diceva che la polizia aveva denunciato il runner. Beh, pare che non sia vero, anzi.

Ulix interviene per far capire che “quando si parla bisognerebbe conoscere i fatti e non come quel carissimo vicesindaco che pensa di essere intoccabile”. Proprio a Naomo, che già questa mattina dovrebbe essere querelato dall’avvocato del signore, si rivolge parte del commento: “Quella brava persona che mi ha inseguito, che mi ha offeso, che mi ha costretto a chiedere l’aiuto della Polizia per mandarlo via, al quale è stato anche intimato dalla Polizia stessa di cancellare il filmato e di non postarlo, lui che fa, se ne frega lui per primo”.

nicola naomo lodi runner ferrara

Insomma, a quanto pare la polizia ha fatto il contrario di quello che aveva raccontato il vicesindaco sulla sua pagina facebook. E non finisce qui:

Insomma “un vero paladino della giustizia che nonostante tutto sfrutta la casa popolare addobbata in stile hollywoodiano, usa il pass invalidi sebbene la sua malattia ormai non lo preveda più, rincorre i neri spacciatori… Poveretto, guadagna solo 4800 euro e deve riuscire a mantenerli ed anche a mantenersi la sua sedia ed allora che fa? Il paladino della giustizia, se la prende con lo sfigato di turno che voi, suoi sostenitori, chiamate per segnalare sto matto che corre, che trascina il cane, che suona, che se ne frega di tutto”.

nicola naomo lodi runner ferrara 1

Ulix spiega anche che la corsa (“intensa attività fisica”) gli è stata prescritta dai medici come “unica strategia” per fronteggiare lo stress cui in certi periodi lo affligge. Uno stress talmente elevato che l’ha portato a cercare di togliersi la vita in due occasioni. “Ora sto pensando al terzo suicidio – scrive Ulix -. Ecco il perché devo correre: devo uscire, non devo avere barriere altrimenti la mia vita finisce”. E quei certificati “che ho in mio possesso dal Centro di salute mentale di Ferrara (verificati dalla redazione, ndr)” sono stati redatti dopo l’entrata in vigore dei vari decreti del Coronavirus, “quindi i medici sapevano benissimo come si dovevano comportare”. E stamattina l’avvocato di Ulix presenterà una querela nei confronti. di Naomo. D’altronde, chi si comporta come lui rischia esattamente questo.

Leggi anche: Ma il vicesindaco di Ferrara Naomo Lodi lo sa cosa rischia con la bravata del video del runner-paziente psichiatrico?

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente