Cultura e scienze

La petizione per dare un programma RAI a Marione

marione carlo freccero rai programma tv

1142 firme (finora) per un solo obiettivo: dare a Marione un programma d’informazione RAI. Il vignettista già candidato alle parlamentarie del MoVimento 5 Stelle e poi apprezzatissimo (si fa per dire) battutista (si fa per dire) su Boschi e Boldrini, è il destinatario di una petizione su Change.org dagli obiettivi molto nobili: fargli avere un programma tv d’informazione sulla Rai. Possibilmente su Rai2, visto che la petizione è indirizzata a Carlo Freccero.

La petizione per dare un programma RAI a Marione

E Freccero in effetti dovrebbe proprio evitare di mancare un’opportunità del genere. Dopo aver avuto il coraggio (e ce ne vuole…) di mandare in onda Povera Patria e Popolo Sovrano, che non sono state premiate dagli ascolti soltanto perché questo è il destino di tutti i geni da Nietzsche a Proust passando per Gianluigi Bombatomica Paragone, Freccero potrebbe fare uno sforzo e completare l’opera mandando in onda anche Marione. D’altro canto lui, spiega la petizione, la buona volontà ce l’ha messa:

Alla Rai e’ stato proposto un format tv d’informazione , scritto insieme ad altri autori, che avrebbe rivoluzionato l’informazione.L’ esperienza di conduttore tv ed una squadra di professionisti di prim’ordine, avrebbe garantito la funzionalita’ .L’idea è buona e sembrava fosse stata anche molto apprezzata.

Purtroppo tutto è sfumato perché, a quanto pare, non ci sono soldi per realizzarla. Ma da anni vediamo quali siano le montagne di soldi usate per conduttori dalla dubbia imparzialita’ e finalmente vogliamo ricevere per quanto paghiamo. Abbiamo il sacrosanto diritto ad avere un’informazione vera e non manipolata !

Insomma, visto che si sprecano soldi per conduttori imparziali come Fazio con la scusa che fanno guadagnare soldi invece di perderli in improponibili trasmissioni tv, qualche spiccio per far fare il programma a Marione deve essere avanzato per forza. Daje Carlo, ora tocca a te!

Leggi sull’argomento: Come Toninelli sta fregando i No Tav sulla Torino-Lione