Attualità

Dove le Magliette Gialle puliranno Roma

magliette gialle pd roma

L’operazione Magliette Gialle parte camuffata. In un clima d’odio di cui la Capitale non aveva certo bisogno parte la strategia dei volontari vicini al Partito Democratico che, come da annuncio-ordine di Renzi, “puliranno Roma che è sporca”. E, racconta oggi Il Messaggero,

In attesa di sfidarsi sul successo o meno dell’iniziativa di domani, Pd e M5S hanno ingaggiato una sorta di guerra di spie per localizzare le aree della città dove, domani, i dem andranno con le magliette gialle a pulire e a rendere di nuovo decorosi alcuni luoghi della Città eterna.
Il Pd renderà nota ufficialmente la lista soltanto nel pomeriggio di oggi – dovrebbe trattarsi complessivamente di una trentina di siti cittadini, in media due per municipio – per non dare un “vantaggio” all’amministrazione capitolina pentastellata che potrebbe anticipare le mosse del “nemico”, mandando squadre dell’Ama a fare pulizie straordinarie nelle zone prescelte, depotenziando l’iniziativa democrat

Della guerra di spie ha parlato ieri (per scherzo, evidentemente) Davide Barillari su Twitter, mentre infuriava l’invenzione del complotto di Renzi per far sporcare Roma e poi ripulirla:
massimo enrico baroni 4
Intanto Il Messaggero riepiloga quali saranno i luoghi delle iniziative e fa sapere che Renzi forse non ci sarà:

Tra i luoghi individuati ci sono il parco della Resistenza dell’8 settembre, proprio a ridosso dell’ufficio postale teatro ieri di una doppia esplosione, ma anche il Colle Oppio e i giardini di Castel Sant’Angelo. Quindi piazza Bologna, piazza Lambertenghi (Nuovo Salario), le sponde del Tevere e, oltre il grande raccordo anulare, la zona di San Vittorino.
Prevista la partecipazione di un migliaio di volontari, guidati dai pezzi da novanta del Partito democratico. Ancora da ufficializzare la presenza di Matteo Renzi, ci saranno ministri, come Marianna Madia, parlamentari, da Matteo Orfini a Roberto Morassut, da Roberto Giachetti a Michele Anzaldi, consiglieri regionali e comunali.