Opinioni

Luigi De Magistris contro Patrizio Cinque e il M5S

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris definisce “inaccettabili” le dichiarazioni del sindaco di Bagheria (Palermo), Patrizio Cinque, del Movimento 5 Stelle, coinvolto in una indagine, indagato per la gestione dei rifiuti. “Sembrava esattamente una di quelle frasi di politici della Prima e della Seconda Repubblica”, afferma De Magistris. “L’ ho sentito più volte dire da Berlusconi, Bossi, ma anche esponenti del Pd – aggiunge De Magistris – esponenti di quei grandi partiti che il Movimento 5 Stelle dice di voler contrastare”. “Sono parole che non fanno onore a chi rappresenta un movimento che vuole cambiare – prosegue il sindaco di Napoli – ho visto che si tratta di un giovane sindaco, il che non vuol dire che non possono esserci ingiustizie o errori. Non mi permetterei mai di commentare l’inchiesta, ma quel tipo di frase è esattamente in continuità con la politica che in gran parte ci ha rappresentati negli ultimi decenni”.

De Magistris si riferisce a una nota stampa diffusa ieri in cui Cinque diceva: “E’ un attacco ad arte, un attacco ad orologeria si mette dentro di tutto per attaccare un sindaco e un’amministrazione Cinque stelle a meno di due mesi dalle elezioni regionali”. Qualche ora dopo una nota sempre di Cinque diceva che da parte sua non era arrivato nessun attacco alla magistratura. La precisazione del sindaco faceva riferimento ad una nota, si sottolinea in ambienti M5s, diffusa per errore.