Cultura e scienze

Lorella Cuccarini non rinnega il sovranismo

lorella cuccarini razzismo italia otto e mezzo - 1

In tempi in cui la coerenza non ha termini di Paragone (Gianluigi), almeno lei non fa marcia indietro. “Non ho mai rinnegato quello che ho detto in passato e non lo farò certo ora anche se le mie dichiarazioni sono state strumentalizzate. La cosa più assurda è che sento che c’è stata indignazione per il fatto che io sia rientrata in tv, quasi fossi l’ultima starlettina raccomandata che non ha invece la storia professionale che ho io che ho superato i 50 anni e lavoro da quando ne avevo 18 con grande passione, determinazione e umiltà. Adesso voglio pensare al lavoro e a quello che faremo a ‘La vita in diretta”’, dice la neo conduttrice de La vita in diretta Lorella Cuccarini, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma che partirà il 9 settembre e dove sarà affiancata dal giornalista Alberto Matano, rispondendo a chi le chiede se, col senno del poi, preferirebbe non aver rilasciato alcune dichiarazioni come quelle in cui si definì ‘sovranista’.

La Cuccarini aveva dato spettacolo durante una puntata di Otto e Mezzo sostenendo che in Italia non si votasse “da dieci anni”: «Il voto è un nostro diritto acquisito e anzi penso che sia importante anche ricordare che le elezioni che abbiamo fatto lo scorso anno erano delle elezioni che non facevamo da diversi anni, adesso io non mi ricordo da quanto ma insomma… noi non votavamo veramente per le politiche da? Dieci anni? Nove anni». E qui in studio le ricordano che si vota al massimo ogni cinque anni ma lei, indomita sovranista non per caso, vuole precisare che non è proprio così, dai: «Eh beh non abbiamo votato però per cinque anni perché in realtà abbiamo avuto una serie di rimpasti…». Aveva annunciato la sua folgorazione sulla via del sovranismo in un’intervista rilasciata a Luca Telese su La Verità.

Leggi anche: Le fantastiche previsioni di Luca “Divino Otelma” Morisi sul governo giallorosso