Cultura e scienze

Lorella Cuccarini e l’Italia che non votava da dieci anni

lorella cuccarini

In quello che probabilmente rimarrà nella storia come lo scambio di battute più amato dai sovranisti, Lorella Cuccarini da Lilli Gruber a Otto e Mezzo si esibisce in un numero da virtuosa parlando dell’orrenda dittatura che in questi dieci anni ci ha rubato il voto impedendoci di non andare a votare, più o meno. La Cuccarini ha infatti spiegato: «Il voto è un nostro diritto acquisito e anzi penso che sia importante anche ricordare che le elezioni che abbiamo fatto lo scorso anno erano delle elezioni che non facevamo da diversi anni, adesso io non mi ricordo da quanto ma insomma… noi non votavamo veramente per le politiche da? Dieci anni? Nove anni». E qui in studio le ricordano che si vota al massimo ogni cinque anni ma lei, indomita sovranista non per caso, vuole precisare che non è proprio così, dai: «Eh beh non abbiamo votato però per cinque anni perché in realtà abbiamo avuto una serie di rimpasti…». A questo punto non ce la fanno tutti e sia Gruber che Giannini la interrompono per correggerla mentre Chiara Geloni, con sarcasmo, fa notare che a lei sono sembrati molti di più. Ma lei non ci vuole credere: «A me risulta…»

Per la cronaca, in Italia si è votato per le elezioni politiche nel 2018, nel 2013, nel 2008, nel 2006, nel 2001, nel 1996, nel 1994 e così via. Quando si è votato con un intervallo minore di cinque anni è successo perché era impossibile mettere insieme una maggioranza per fare un governo.

Leggi anche: Chi c’è dietro la “Bestiolina” social di Giorgia Meloni