Economia

Lorella Cuccarini, Monica Setta, Massimo Giletti e l’onda leghista in arrivo su Raiuno

monica setta

Repubblica annuncia oggi l’onda leghista in arrivo su Raiuno, dove, mentre le elezioni si avvicinano, la direttrice ex Manifesto Teresa De Sanctis sta apparecchiando un palinsesto di prima categoria per le esigenze del suo editore di riferimento (cit.), il governo. Spiega Giovanna Vitale che sono tutti pronti, o quasi:

Lo è per esempio nel caso di Massimo Giletti, che domenica ha salutato il pubblico di La7 ed è volato in Sardegna per una settimana di vacanza e di riflessione. Il suo contratto con Cairo scade il 30 giugno e lui ha ricevuto un’offerta sia da Rai1 sia da Mediaset, ma deve ancora decidere. Nel caso optasse per l’emittente di Stato, avrà solo l’imbarazzo della scelta.

Al momento, nei palinsesti della rete ammiraglia la parola “fiction” copre quattro prime serate: la domenica (nella collazione che era di Fabio Fazio, traslocato lunedì su Rai2), il lunedì, il martedì e il giovedì. E a Giletti verrà lasciata la possibilità di indicare quale preferisce. Il resto del day time sarà pressoché un monocolore leghista. Si comincia da Unomattina, che sarà condotta da Roberto Poletti, ex direttore di Radio Padania e primo biografo di Salvini. Neppure il tempo di capire come funziona al timone dell’edizione estiva, affidatogli fra mille polemiche, che l’hanno già confermato per tutto l’anno. E se farà flop, pazienza: il segretario del Carroccio questo vuole e così si fa.

cuccarini poletti monica setta

Abbiamo poi prestigiose nuove entrate, anche se nel frattempo è sfumata purtroppo Maria Giovanna Maglie:

Subito dopo, ecco un’altra new entry, sempre di provata fede: la giornalista ex Mediaset Monica Setta, specializzata nei like a Salvini (il suo è quasi sempre il primo di tutti) che avrà la striscia quotidiana dedicata all’economia. Titolo provvisorio: Segui i soldi! ma potrebbe cambiare. Non cambia invece la programmazione successiva, fino al Tg delle 13,30, compresa La prova del cuoco officiata dall’ex Elisa Isoardi. Mentre nel pomeriggio torna a imporsi la narrazione sovranista: alla Vita in diretta ecco la Cuccarini, c’è chi dice affiancato dal vicedirettore di rete Milo Infante (in quota leghista), chi dal mezzobusto Alberto Matano (per riequilibrare).

Leggi anche: La vera storia di Di Maio e Whirlpool