Opinioni

La procura apre un fascicolo su Virginia Raggi e la storia della ASL di Civitavecchia

La Procura di Roma ha aperto oggi un fascicolo d’indagine sulla consulenza svolta da Virginia Raggi alla ASL di Civitavecchia. Nei giorni scorsi gli stessi inquirenti avevano smentito l’avvio di una inchiesta sulla base dell’esposto dell`ANLEP, Associazione nazionale libertà e progresso. Secondo quanto si è appreso a piazzale Clodio l’accertamento è un “modello 45” e non prevede per ora né ipotesi di reato né tantomeno indagati.

virginia raggi avvocato precisa
La dichiarazione dell’incarico da parte di Virginia Raggi sul sito del Comune di Roma

La vicenda era cominciata ufficialmente venerdì 17 giugno quando Il Fatto, in un articolo a firma di Marco Lillo, aveva pubblicato la storia degli incarichi della Raggi con la ASL di Civitavecchia. Il giorno successivo l’ANLEP aveva portato un esposto in procura sulla vicenda. Successivamente Repubblica aveva parlato del secondo incarico della Raggi e della madre di Marta Grande, deputata grillini. In un’intervista all’Huffington Post Alfonso Sabella aveva poi previsto l’avviso di garanzia, ma lo stesso Sabella aveva ridimensionato con il Fatto la portata delle sue affermazioni.

Leggi sull’argomento: Il CSM apre una pratica su Alfonso Sabella