Attualità

La prefettura valuta la tutela per Sergio Echamanov

La prefettura di Ferrara valuta una forma di tutela per Sergio Echamanov, il ragazzo bullizzato dalla pagina facebook di Matteo Salvini con un video manipolato in cui venivano accostati tutti i punti in cui balbettava e si esprimeva con difficoltà durante una manifestazione delle Sardine.

La questura valuta la tutela per Sergio Echamanov

Mentre continua a mancare il senso della vergogna dalle parti di Facebook, che ancora non ha fatto rimuovere il video in questione, Mattia Santori ha spiegato in un video con Echamanov cosa sta succedendo: «Sergio dopo essere diventato protagonista di un video ironico pubblicato da Salvini è stato chiamato dalla Prefettura. Visto che lui è un rappresentante che lavora con il porta a porta gli hanno fatto notare di valutare gli eventuali pericoli. Inoltre Prefettura e Questura starebbero valutando possibili forme di vigilanza».

Nel video pubblicato dalla pagina facebook di Salvini venivano sottolineate le difficoltà del 21enne, con un montaggio che enfatizzava alcuni «inciampi» dovuti all’emozione di parlare in pubblico durante un presidio delle Sardine a San Pietro in Casale. Da lì una serie di insulti e commenti carichi d’odio partiti da parte dei simpatizzanti della Lega.

Sergio Echamanov dislessico gogna salvini

Da qui la decisione della prefettura per non rischiare l’incolumità del ragazzo, che intanto ha annunciato una denuncia nei confronti di Matteo Salvini per cercare di arginare l’incredibile comportamento di un senatore della Repubblica italiana (e dei suoi social merda manager) – che comunque non è nuovo a questo tipo di eccessi e non la smetterà fino a quando un tribunale non lo condannerà.

Leggi anche: Il leghista che offriva posti di lavoro in cambio del silenzio si è autosospeso