Politica

Il PD di Zingaretti candida Ilaria Cucchi alle Europee?

In vista il cambio del tesoriere e la poltrona di presidente a Gentiloni. Ma anche una candidatura d’eccezione per le Europee

zingaretti martina giachetti

Il Partito Democratico targato Nicola Zingaretti partirà per un lungo viaggio da qui alle elezioni europee e il primo tassello sarà proporre Paolo Gentiloni come presidente del partito “di garanzia”, una nomina su cui i renziani sembrano già pronti a dare battaglia; c’è anche l’ipotesi che salti la testa di un capogruppo, alla Camera o al Senato, mentre il destino di Bonifazi appare segnato. Ne parla oggi Il Messaggero in un articolo a firma di Diodato Pirone:

Un’altra novità di peso in arrivo è rappresentata dalle dimissioni del Tesoriere, il senatore Francesco Bonifazi, vicinissimo a Matteo Renzi. Si tratta di dimissioni annunciate: è ovvio che il tesoriere del partito non può che essere un uomo di fiducia assoluta del segretario. L’incarico dovrebbe esser “girato” ad Antonio Misiani, tesoriere anche al tempo di Pier Luigi Bersani.

Ma tra le novità in vista ci sono anche le candidature alle elezioni europee. Tra queste una delle ipotesi è quella di offrire il posto di capolista nella circoscrizione Centro a Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi e protagonista di una battaglia giudiziaria in suo onore:

Il dossier più scottante che Zingaretti si ritroverà sulla scrivania sarà quello delle liste per le europee. Uno dei posti di capolista sarà probabilmente riservato a Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi. Nelle liste del Nord Ovest (Piemonte e Lombardia) dovrebbe avere un ruolo di primo piano anche l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Così capolista dovrebbe essere Carlo Calenda se si riuscisse a concordare una presentazione comune fra tutte le forze di centro-sinistra.

ilaria cucchi candidatura patridioti - 14

C’è da segnalare che qualche tempo fa si sollevò una macchina del fango orchestrata da patridioti su una sua ipotizzata candidatura a sindaca di Roma poi mai concretizzatasi nel 2016. Adesso almeno avranno qualcosa di cui lamentarsi.

EDIT ore 13,23: “La risposta è no. Vedo che il mio nome continua a girare ma non ho intenzione di candidarmi”. Lo dice Ilaria Cucchi all’Adnkronos a proposito di un suo possibile impegno per le prossime europee con il Pd e chiarisce di non aver avuto nessuna offerta. “Non sono stata contattata da Zingaretti”, spiega. “Ho intenzione -aggiunge- di continuare a fare politica sul campo, come sto facendo da anni, nell’impegno nella lotta per i diritti umani e la giustizia. Un impegno che di questi tempi è ancora più necessario. E anzi lancio l’appello ai politici su questo tema. Tanti di loro li ho conosciuti, da Maurizio Martina che è stato a casa mia a Vittorio Ferraresi dei 5 Stelle e chiedo a tutti di tornare a mettere la lotta per i diritti umani al centro”.

Leggi anche: Giulia Sarti, Bogdan Tibusche e la storia dei video hard