Opinioni

Il video di Virginia Raggi che dal parco vi spiega che non potete andare al parco

In questo video girato da un parco la sindaca di Roma spiega con chiarezza che non bisogna andare al parco. Virginia Raggi, forse prendendo spunto dalla deputata del MoVimento 5 Stelle Rosalba De Giorgi che ha girato un video in auto per spiegare che non bisogna andare in auto, spiega: “Dopo aver ricevuto tantissime vostre segnalazioni sono venuta questa mattina al Parco della Caffarella. Ci sono persone che corrono, attività ancora consentita, ma ce ne sono ancora troppe che passeggiano, prendono il sole, sono in giro con gli amici”.

“Forse non è chiara la gravità della situazione – afferma Raggi con tono severo – invito tutti a guardare le immagini di Bergamo, dove in questi giorni l’esercito sta portando via le bare di chi ha contratto il Coronavirus, perché ormai nei cimiteri del luogo non c’è più posto. Le persone che si ammalano, voglio ricordarlo, spesso non possono essere ricoverate negli ospedali o in terapia intensiva, perché ormai i numeri dei positivi è molto alto. Dobbiamo darci una regolata adesso, o progressivamente arriverà l’esercito e verrà tolta anche la possibilità di fare jogging. Dobbiamo fermare questa pandemia. Dipende da noi. A chi non l’ha capito io non so più cosa dire – ribadisce la sindaca – Stanno fioccando le denunce: ieri abbiamo denunciato alcune persone che erano andate a passeggiare come se nulla fosse. Non funziona così. Dobbiamo essere più rispettosi gli uni degli altri e soprattutto dobbiamo agire come una comunità che si deve proteggere e deve bloccare il contagio. State a casa, soprattutto per il bene delle persone fragili che devono essere protette”.

Giusto ieri la sindaca è intervenuta durante Pomeriggio 5 per rimbrottare chi era al parco, andando ovviamente di persona al parco. Tutto ciò è molto tranquillizzante. Intanto a Roma domani si prepara una stretta dei controlli sulle automobili: tutte dovranno essere controllate.

Leggi anche: Il medico dell’ospedale di Castellaneta che non rispetta il protocollo per il Coronavirus e contagia i colleghi