Attualità

Il senso di Radio Maria per il riscaldamento globale (che è colpa di Satana)

L’emittente cristiana più spassosa del Mondo ci rivela oggi tutte (ma proprio tutte eh) le bufale di Greta e degli adoratori della “religione verde”. E ci spiega che l’uomo non può fare nulla contro il riscaldamento globale perché “è causato dalle esplosioni nel sole” e che quindi siamo “nelle mani di Dio”. Ma al tempo stesso ci rivela che il riscaldamento globale è opera del Demonio. E quindi? E quindi mettete amen e condividete, mandate pensieri e preghiere ma non potete fare altro!

radio maria greta fridays for future -3

«È Satana il pericolo, non il riscaldamento globale», parola di Padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria. Care ragazze e ragazze che oggi siete scesi in piazza per chiedere al governo di salvare il vostro futuro: avete sbagliato tutto. Egregi scienziati che avete raccolto ed esaminato una mole immensa di dati per dirci che è necessario agire ora per evitare una crisi irreversibile dell’intero ecosistema terrestre: avete perso tempo.

Se per Radio Maria è più importante sparecchiare la tavola

Tutto quello che serve e la preghiera. Come dicono gli americani send thoughts and prayersmetti amen e condividi. E anche lo spauracchio del Global Warming lo scacciamo meglio che con un esorcismo. Perché l’uomo non può fare nulla per salvare la Terra: l’unica cosa è inginocchiarsi di fronte all’Altissimo. Non come dice «quella ragazzina con un volto che mi richiamava l’Urlo di Munch», come Padre Fanzaga definisce Greta Thunberg.

radio maria greta fridays for future -1

Badate bene, nemmeno Padre Fanzaga nega «che lo sviluppo industriale ha scaldato un po’ il Pianeta» ma non è tutta colpa dell’uomo, al contrario di quello che sostengono gli scienziati. Perché il riscaldamento globale è dovuto «alle esplosioni del Sole, e quindi siamo nelle mani di Dio». Parebbe di capire che quindi è Nostro Signore a voler annientare e distruggere la Creazione, per motivi che ovviamente sono imperscrutabili per noi comuni mortali. Purtroppo visto che è causato dalle esplosioni che avvengono all’interno del Sole «non possiamo fare niente».

radio maria greta fridays for future - 5

Il fatto che le città possano finire sott’acqua (e che sarà mai un altro Diluvio suvvia!), che i campi e le foreste possano diventare dei deserti e che intere specie e popolazioni possano essere decimate è per il direttore di Radio Maria una possibilità concreta ma, a quanto sembra, ineluttabile.

Satana vuole riprendersi il mondo e l’umanità con il riscaldamento globale!

Siamo di fronte all’Apocalisse? In prospettiva sì, ma siccome nella Bibbia (noto libro scientifico) è scritto che prima della fine dei tempi ci saranno sconvolgimenti globali, cataclismi, terremoti e quant’altro non ci resta che pregare. L’unica arma «per combattere il riscaldamento globale è il Rosario», spiega Padre Livio. E che Dio ce la mandi buona. Ci sono invero ben altri pericoli che incombono sull’Umanità, ad esempio gli armamenti atomici. Che se non altro hanno il pregio di non avere alcun effetto sull’ambiente finché non esplodono. Perché, si chiede Padre Livio, si parla così tanto del riscaldamento globale ma non si parla del pericolo incombente delle bombe atomiche? Ci deve essere chiaramente un complotto.

radio maria greta fridays for future -4

Ma se pensate che l’olocausto nucleare e finire soffocati dall’inquinamento siano i veri pericoli vi sbagliate. La cattiveria e l’egoismo sono i veri pericoli, come diceva Hobbes homo homini lupus. Diciamocelo, possiamo anche salvare gli orsi polari e le balene ma se il mondo vive nel peccato siamo spacciati. E non è quindi un caso che per tutta la giornata di oggi Radio Maria abbia pubblicato articoli che “spiegano” che il riscaldamento globale è la più grande bufala di tutti i tempi oppure che Greta è una bambina sfruttata dagli adulti (proprio lei!) e che in realtà l’ambientalismo non è altro che una forma di “religione verde” e quindi di politeismo satanico.

radio maria greta fridays for future -2

Ma il pericolo numero uno è lui «il regista che vuole distruggere il pianeta su qualche viviamo è il Diavolo, Satana, il principe di questo mondo». Capite quindi che di fronte alla rovina Eterna la distruzione del Pianeta è davvero poca cosa. Se togliete la Madonna e Satana sembra quasi un editoriale del giornale della scienza per l’eccellenza: Il Foglio. Anzi, va benissimo anche con Satana. E se ci pensate è divertente che quelli che dicono che Greta è una gretina si affidino al messaggio di Maria, che era poco più che una ragazzina quando diede alla luce Gesù.

socci greta fridays for future -1

Pregare, pregare e ancora pregare. Possibilmente la Madonna e il suo cuore immacolato. Questa è l’unica soluzione. E assieme a Radio Maria che ci spiega che è meglio sparecchiare la tavola che salvare il Pianeta (tanto appunto, il riscaldamento globale è praticamente un problema minimo) c’è anche Antonio Socci che non perde occasione per spiegarci che è tutta colpa di Papa Francesco. Bergoglio infatti va dietro alle “mode ideologiche” come quella del global warming. Robetta che viene raccontata da una ragazzina. E davvero credete che una sedicenne ne sappia di più dei 500 negazionisti del cambiamento climatico che hanno firmato una petizione? No, infatti mentre quegli illustri scienziati firmavano petizioni altri producevano ricerca scientifica: questa.

Leggi anche: Salvini e la destra contro Greta Thunberg: da quando sopravvivere è diventato di sinistra?