Opinioni

Così il Gr Rai censura il legame tra Strache e Salvini

L’ormai ex vicecancelliere austriaco Heinz-Christian Strache ha fatto una figura di merda epocale dopo la pubblicazione del video in cui vende l’Austria alla nipote di un oligarca russo e questo lo ha anche costretto a disertare il palco di Piazza Duomo dove era invitato per manifestare insieme a Matteo Salvini sabato. Eppure i legami tra il FPOE e la Lega di Salvini rimangono e sono noti e palesi a tutti. A tutti, tranne che al Gr1, visto quello che ha raccontato ieri la deputata del Partito Democratico Lia Quartapelle su Facebook: nell’edizione delle 8.45 del Gr3 di ieri veniva trasmessa un’intervista a Nicoletta Pirozzi dell’Istituto Affari internazionali, durante la quale veniva fatto esplicito riferimento agli stretti rapporti tra la Lega di Salvini e la Fpoe di Strache.

Al Gr1 delle ore 9, però, è stata mandata in onda la stessa intervista senza più alcun riferimento a Salvini. Alle 9 sono rimasti i legami con la Le Pen ma non con Salvini, sebbene è evidente che i telespettatori italiani siano molto più interessati a un partito italiano che francese. “Chi ha deciso questa censura? La Rai chiarisca subito, chi ha sbagliato e ha censurato deve assumersene la responsabilità”, dice la Quartapelle, che aggiunge: “Si tratta di un disservizio grave, una vera e propria disinformazione. E’ opportuno che l’azienda chiarisca. Abbiamo chiesto ai membri PD in Vigilanza RAI di intervenire”.

Leggi anche: C’è il Zentrum für Politische Schönheit dietro il video che ha incastrato Strache?