Fatti

Giorgia Meloni commenta le parole del Papa sugli immigrati e attacca: “Agli italiani si chiede il green pass per comprare, agli immigrati niente” | VIDEO

Ancora una volta, la propaganda della leader di Fratelli d’Italia non si ferma davanti a nulla, con contestuali e continui ammiccamenti all’universo no vax

Giorgia Meloni

Quando le si fa una domanda su fatti concreti – come il caro bollette -, Giorgia Meloni vaneggia e tenta di prendere tempo non dando alcuna risposta. Quando, invece, si parla di migranti, le strofe e ritornelli sono già scritti. E così la leader di Fratelli d’Italia, nel corso della sua intervista con Massimo Giletti a “Non è l’Arena”, sciorina tutto il suo repertorio – rimanendo in clima sanremese – con paragoni che non stanno né in cielo né in terra. E tutto parte dalla richiesta di un commento su quanto detto, pochi minuti prima, da Papa Francesco ospite di Fabio Fazio.

Giorgia Meloni e il pressappochismo su Green Pass e migranti

Dopo una rapida battuta sulla veste bianca con cui si è presentata negli studi di “Non è L’Arena” (su La7), Giorgia Meloni parte all’attacco con quei paragoni che piacciono tanto al suo elettorato:

“Sua Santità ovviamente fa il suo. La politica è un’altra cosa. Sui flussi migratori il governo si è comportato in modo pessimo. Non se ne parla tanto perché, evidentemente, interessa meno. Io continuo a parlarne perché noi abbiamo un governo che agli italiani dice che cosa possono comprare o non comprare in un supermercato se hanno o non hanno un Green pass. Una cosa folle, fuori dal mondo, con il governo che dice quali sono i generi di prima necessità. Quindi? Sei io devo entrare e comprare un libro per mio figlio o un giocattolo è un bene di prima necessità? Ma vi rendete conto che qui siamo in uno Stato etico? Qui siamo fuori dalla grazia di Dio. Agli italiani si chiede quello, agli immigrati clandestini che sbarcano, niente”.

Sul tema di beni primari nei supermercati, la leader di FdI sembra essere rimasta indietro. Dopo le polemiche – ancor prima dell’entrata in vigore del dpcm – il governo aveva già fatto un passo indietro sulle merce acquistabili nei supermarket anche da chi non è in possesso di un Green pass base. Poi la narrazione melodrammatica della sua propaganda anti-migranti, prosegue citando un caso (uno solo) che ha visto come protagonista un cittadino italiano:

“Ho letto la storia drammatica di un signore che cerca di prendere un traghetto per andare a operarsi di cancro e non glielo fanno prendere perché non ha il Green Pass. Però l’immigrato clandestino senza Green Pass lo fanno sbarcare. Grazie Lamorgese”.

Allora Giletti incalza, ricordando come il suo ex (?) alleato Matteo Salvini sia al governo con la Ministra dell’Interno e Giorgia Meloni insiste: “Capisco la sua buona volontà, ma immigrazione è così, green pass è così”. Così come? Ancora proseguono, dunque, gli ammiccamenti all’universo no vax e non green pass, andato a tirare in ballo le migrazioni che nulla hanno a che vedere con quel che è accaduto e sta accadendo nel nostro Paese. Anzi, hanno a che fare solo con la ricerca di consensi popolari.

(foto e video: da “Non è L’Arena“, La7)