Politica

Come l’università di Padova citata da Gallera lo smentisce

Lo scorso 23 maggio Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia, in un video pubblicato sui suoi canali social ha citato, come esempio per una dichiarazione riguardo alla pandemia di COVID-19, l’articolo ‘Rt inferiore a 1 in tutta Italia: cosa significa?’, pubblicato da “Il Bo live’, magazine online dell’Università di Padova. Che lo ha smentito

Lo scorso 23 maggio Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia, in un video pubblicato sui suoi canali social ha citato, come esempio per una dichiarazione riguardo alla pandemia di COVID-19, l’articolo ‘Rt inferiore a 1 in tutta Italia: cosa significa?’, pubblicato da “Il Bo live’, magazine online dell’Università di Padova. L’articolo, pero’ “non sostiene che con un indice di 0,51 siano necessarie e sufficienti due persone infette per contagiarne una sana”, come invece esemplificato da Gallera. Lo precisa Telmo Pievani, direttore responsabile de ‘Il Bo Live’, spiegando che l’articolo cerca di chiarire che un R0 uguale a 0,5 significa che “un gruppo di 100 individui” positivi al coronavirus sarebbe in grado di contagiare 50 individui, che a loro volta ne contagerebbero 25 e così via.

Come l’università citata da Gallera lo smentisce

Un R0 superiore a 1, ad esempio pari a 1,7, indicherebbe invece che 100 individui positivi potrebbero contagiare 170 persone, ovvero 100 moltiplicato per 1,7, che a loro volta ne contagerebbero altre 289, pari a 170 moltiplicato per 1,7, e così via. Ad ogni modo, “ringraziamo molto l’assessore Gallera per l’attenzione riposta nei confronti della nostra testata”, assicura Pievani. “Capisco benissimo che ci siano blog fatti da pseudogiornalisti in cerca di visibilità per dimostrare che esistono e anche eurodeputati in crisi di notorietà e visibilità che fino a pochi mesi fa erano al centro del dibattito politico cittadino con pagine sui giornali e grandi foto e oggi sono nell’oscurità e quindi cercano l’occasione perché un riflettore sia acceso su di loro. Ma anche questa volta hanno commesso un grande errore”, aveva detto l’assessore. Il che è tecnicamente vero, perché da quando è scoppiata l’emergenza Coronavirus lui e il suo presidente di Regione Attilio Fontana sono invece spesso in prima pagina e sulla bocca di tutti più di chiunque altro.

giulio gallera contagiati coronavirus

Quello che sfugge a Gallera è che sono su queste prime pagine perché sono accusati di aver commesso errori gravissimi che sono costati molte vite alla Lombardia che amministrano. Purtroppo gli pseudoassessori che girano su Internet difficilmente riescono a rendersi conto di essere immersi in una marea di ridicolo. Come quella volta ad Agorà che disse che aveva “approfondito” la legge sugli enti locali (che in quanto assessore avrebbe dovuto invece conoscere…) per scoprire che la zona rossa poteva farla anche la Regione Lombardia.

Leggi anche: Gallera pensa che se l’errore sull’indice di trasmissibilità lo fanno in due vale la metà