Opinioni

Francesco Boccia chiede al gruppo PD di "processare" Lotti

luca lotti consip

“Caro Ettore, sono giorni complessi per ognuno di noi. Mai come in questo momento sarebbe opportuno mantenere la calma e rifarsi a principi e valori rigorosi che fanno del Pd quella comunità politica straordinaria a cui apparteniamo e che abbiamo il dovere di difendere. Ieri ho inaugurato l’anno formativo degli allievi della Gdf e mi sono ritrovato, come altri deputati dem in diversi contesti, a dover rispondere alla stampa sulla vicenda della mozione di sfiducia per Luca Lotti. Penso però che se si vuole fino in fondo sentire il sostegno della propria comunità è necessario rispettarla, coinvolgendola, non comunicando dall’alto decisioni assunte da pochi. Ritengo utile e necessario che il gruppo incontri Luca e si faccia spiegare una volta per tutte quali sono le sue ragioni“. È questo il testo di una lettera interna che, secondo quanto si apprende, il presidente della commissione Bilancio, Francesco Boccia avrebbe inviato al capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato.

“Una scelta di questo tipo sono convinto che potrà aiutare tutti a capire meglio quello che è successo e a far percepire all’esterno che ogni nostra decisione è figlia di un confronto vero e di una valutazione profonda – ha proseguito Boccia -. Personalmente ero, sono e sarò sempre garantista ma oltre alle vicende penali, che francamente faccio ancora fatica a comprendere, ci sono ragioni di opportunità politica che abbiamo il dovere di valutare tutti insieme e con la massima solidarietà possibile. Solidarietà che non deve apparire come rimozione del problema, ma come attenzione massima per i singoli coinvolti e per l’intera comunità dem che rischia di essere gravemente danneggiata da tutto questo. Un caro saluto a tutti”.

Leggi sull’argomento: Perché Luca Lotti non ha ancora spiegato niente sulla Consip