Opinioni

SeaWatch, il consigliere grillino contro il governo Lega-M5S

Ugo Forello, ex capogruppo M5S al Comune di Palermo e candidato sindaco, va all’attacco del governo Lega-M5S sul suo profilo Facebook dicendo che il governo che rifiuta l’ingresso in un porto sicuro a Sea Watch 3 non parla a suo nome e chiede  «ai tanti cittadini che hanno votato il MoVimento 5 Stelle di alzare la voce, di prendere una posizione chiara; non si può cedere, ancora, il campo alla teoria che sia necessario occuparsi “prima” di qualcosa o di qualcuno, a discapito di qualcos’altro o di qualcun altro; non si può accettare la strategia del chi è più duro o intransigente, sulla pelle degli altri».

ugo forello

Forello negli scorsi mesi aveva denunciato di essere stato rimosso da capogruppo in consiglio per le sue critiche a Di Maio e Di Battista. La crisi era successivamente rientrata ma un paio di giorni fa, quando l’ingresso del nuovo capogruppo è diventato ufficiale, era intervenuto in Comune per dire che da quel momento sarebbe stato un indipendente nel M5S, come aveva fatto qualche tempo prima il collega Gelarda poi passato alla Lega. Un paio di giorni fa anche la collega Argiroffi aveva pubblicato un post sibillino e incomprensibile (la famosa #trasparenzaquannocepare del M5S) dopo la scelta del nuovo capogruppo: «Per la trasparenza che rivendico essere uno dei principi fondanti che mi hanno vista candidarmi nel m5s, vi darò risposta rispetto alle anomalie ed al presunto artefice, non appena avrò riscontro dalla polizia postale», chiudeva il post senza spiegare in alcun modo a che faccenda si riferisse. Oggi arriva l’uscita di Forello. Che rischia di finire fuori dal gruppo.

Leggi sull’argomento: Perché il “salva-Salvini” è una violazione del programma M5S e come i grillini vi vogliono intortare

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente