Fact checking

Flavio Tosi al circo fa arrabbiare gli animalisti

flavio tosi circo 1

Qualche giorno fa Flavio Tosi, candidato di Noi con l’Italia, ha annunciato di voler chiudere la sua campagna elettorale all’American Circus per prendere giro chi fa la campagna elettorale con promesse impossibili da mantenere.

Flavio Tosi al circo fa arrabbiare gli animalisti

«Ormai manca solo che qualcuno prometta agli imprenditori la restituzione delle tasse pagate negli ultimi vent’anni, agli universitari il trenta politico a ogni esame, alle giovani coppie un mutuo interamente a carico dello Stato, e agli anziani non solo una pensione minima di tremila euro al mese, ma anche la macchina del tempo per riassaporare il brivido dei primi amori. Quindi ho deciso che il primo marzo, nel Veronese, chiuderò la mia campagna elettorale al circo, che è arte molto più seria e nobile di certi politici», ha scritto Tosi.

flavio tosi circo

Ma la provocazione non è piaciuta a Centopercentoanimalisti, il cui leader, Paolo Mocavero, ha attaccato lui e la Brambilla: «Complimenti Brambilla. Ecco un altro alleato cacciatore e sostenitore del circo con Animali».

centopercentoanimalisti flavio tosi

Tosi non l’ha presa bene e ha denunciato di aver ricevuto minacce: “Gli insulti e le minacce più o meno velate che sto ricevendo in questi giorni dai cosiddetti ‘animalisti’ per aver deciso di chiudere in modo provocatorio la mia campagna elettorale al circo non mi spaventano: considero l’arte circense nobile e meritevole di grande rispetto da parte di tutti. Giovedì sera sarò all’American Circus (circo della famiglia Togni) di San Giovanni Lupatoto (Verona) come risposta ironica a tutte le assurdità promesse da molti politici in questa campagna elettorale, per confrontarmi con i cittadini in un contesto divertente, e anche per sostenere l’industria dell’intrattenimento italiana, una delle più importanti del nostro Paese”.

Leggi sull’argomento: La causa per diffamazione di Roberto Baggio a Paolo Mocavero di Centopercentoanimalisti