Opinioni

Emanuele Dessì annuncia una querela per Renzi

“Su Dessì ne esce una al giorno, più tardi Democratica farà altre rivelazioni su di lui”: l’annuncio di Matteo Renzi ad Agorà riguardo il candidato del MoVimento 5 Stelle al Senato nel collegio del Lazio in mattinata aveva scatenato una piccola curiosità e non è stata presa benissimo dallo stesso Emanuele Dessì, che oggi annunciava anche di aver querelato lo stesso Renzi:

Apprendo ora che alle 13,30 ci saranno “rivelazioni” sulla mia persone da parte del partito democratico. Nell’annunciare che proprio ieri ho dato mandato ad un avvocato di querelare il Sig. Renzi per le dichiarazione da lui fatte nei miei confronti, ribadisco per l’ennesima volte che mi sentirò DISONESTO e privato dei miei DIRITTI CIVILI, quando questo verrà CERTIFICATO da un organo giuridicamente autorizzato a farlo, non dal segretario del partito degli impresentabili

emanuele dessì

Alla fine Democratica, organo del Partito Democratico, pubblica  la fotografia di una serie di commenti in cui Dessì prende a male parole un certo Giulio Valle senza però spiegare cosa abbia causato il litigio. Dessì in effetti sembra minaccioso visto che chiede all’interlocutore di andarlo a trovare e poi lo insulta, ma poi dice che quello che ha detto “sono intimidazioni per te, perché sei un bamboccio cacasotto, un uomo sarebbe venuto a discutere”.

emanuele dessì 1

Senza comprendere però il contesto in cui vengono fatte quelle affermazioni l’informazione riportata sul candidato Dessì – che ha rinunciato senza sapere bene cosa abbia firmato – appare incompleta e più in un contesto da macchina del fango che interessante persino ai fini della campagna elettorale (dove notoriamente siamo tutti di bocca buona).

Leggi sull’argomento: Renzi e Di Maio, la battaglia di balle sugli impresentabili