Opinioni

Emanuela Orlandi, cosa dice la procura di Marco Accetti

neXt quotidiano|

undefined

Mentre il Corriere della Sera continua a dare credito al supertestimone Marco Fassoni Accetti pubblicando, a firma di Fabrizio Peronaci, un’intervista in cui il fotografo continua ad autoaccusarsi del rapimento di Emanuela Orlandi, le agenzie di stampa riportano i dettagli della richiesta di archiviazione firmata oggi dalla procura di Roma, e parlano anche delle presunte “prove” che Accetti aveva portato per verificare il proprio racconto. In particolare, scrivono l’Ansa e l’Agi:

Nell’atto i magistrati, riferendosi al racconto fornito dal fotografo, ne chiedono l’archiviazione per quanto riguarda l’accusa di sequestro di persona aggravato dalla morte del reo ma ne dispongono lo stralcio per le accuse di calunnia e autocalunnia. Accetti viene descritto come un “soggetto ansioso di protagonismo”. “Quello che colpisce – scrivono i pm – è la conoscenza dei fatti che va oltre quella che può avere un semplice appassionato al caso. Accetti è stato molto vicino alle carte del caso Orlandi dimostrando una conoscenza puntuale di quanto pubblicato negli anni, soprattutto degli atti processuali della vecchia indagine mentre ha dimostrato di conoscere poco” su elementi “che non sono oggetto di pubblicazione”.

Leggi sull’argomento: La fine dell’inchiesta-bufala su Emanuela Orlandi