Fact checking

La carica dei partitini che presentano il simbolo per le elezioni

elezioni politiche simboli partiti 1

C’è il partito delle mamme, quello dei free vax e quello del sacro romano impero. Ma anche il partito delle buone maniere e quelli di W la fisica, che per poco non azzeccavano il nome per prendere un sacco di voti: come a ogni elezione politica, la carica della presentazione dei simboli dei partiti che vorrebbero correre alle prossime elezioni riserva i soliti sghignazzamenti e tanta simpatia.

La carica dei partitini che presentano il simbolo per le elezioni

Ieri abbiamo parlato della “cosa ultranera” che riunirà Forza Nuova e Fiamma Tricolore per fare concorrenza a Casapound e qualche giorno fa di Dario Miedico e del suo partito free-vax mentre anche il MoVimento 5 Stelle ha presentato un nuovo simbolo che dovrebbe evitare problemi legali. Ma ieri è stato il giorno del folklore, e allora via al Sacro Romano Impero di Mirella Cece, che da circa 30 anni prova a presentarsi alle elezioni e il Partito delle Buone Maniere, che, racconta Francesca Schianchi sulla Stampa, ha l’obiettivo di istituire in tutti i Comuni d’Italia un ufficio apposito e rendere obbligatorio il test dell’Hiv – per rafforzare il concetto sfila dalla tasca un preservativo – sta raccogliendo le firme per presentarsi alle elezioni: realisticamente, solo nella circoscrizione Campania 2. Più ambiziosi i promotori del «Recupero maltolto» o del Partito valore umano, «per un nuovo umanesimo», che si prefigge di correre in tutta Italia.

elezioni politiche simboli partiti 1
I simboli dei partiti in corsa alle prossime elezioni (La Repubblica, 20 gennaio 2018)

Non finisce qui: “C’è il Robin Hood stilizzato del Fronte verde e il cuore rosso di Mic -Italia nel cuore Storie di vita vera, L’Sms Stato moderno solidale e W la Fisica, una vecchia conoscenza come I Forconi e il Movimento mamme del mondo, La catena e Free flights to Italy, che vuole presentarsi in America.”
elezioni politiche simboli partiti 2
I simboli dei partiti in corsa alle prossime elezioni (La Stampa, 20 gennaio 2018)

Realisticamente, pochi di loro riusciranno ad avere le carte in regola per arrivare con il loro simbolo sulla scheda ma di certo faranno sorridere. Racconta Matteo Pucciarelli su Repubblica:

Tra le sigle più curiose, c’è “W la Fisica!”, che vorrebbe correre solo per la circoscrizione estera. Propone un approccio più scientifico in politica: sì agli ogm, sì ai vaccini, più programmi formativi in tv e così via. Poi però ci sono anche i no vax di “SiAmo”: «Spiegano di essere un movimento nato dal basso — dice Maestri — Anche loro, come tutti ormai…».
Tra i simboli in bacheca: “Movimento Mamme del Mondo”, “Popolo Partite Iva”, “10 volte meglio”, “Recupero Maltolto Articolo 18”, “No gender nelle scuole. Il popolo della famiglia” (quello ultracattolico di Mario Adinolfi, ex giocatore di poker ed ex deputato pd), “Movimento dei Forconi”, “Unione imprenditori e lavoratori socialisti”.

Insomma: speriamo che arrivi presto il 5 marzo.

Leggi sull’argomento: Italia agli italiani: la cosa ultranera con Forza Nuova, Fiamma Tricolore e i Fasci italiani del lavoro