Politica

Donald Trump si inventa il vaccino per l’AIDS

Dopo il disinfettante per il Coronavirus un’altra perla scientifica del presidente degli Stati Uniti. Che dice che se gli scienziati hanno trovato un vaccino per l’AIDS ne troveranno uno anche per COVID-19. Ma…

Dopo aver trovato la cura per il Coronavirus (il disinfettante in endovena) Donald Trump continua a stupirci. Ieri ad esempio si è inventato il vaccino per l’AIDS. O meglio, ha detto pubblicamente che pensa che la stessa competenza scientifica che ha prodotto un vaccino per l’AIDS possa presto consegnarne uno anche per COVID-19. Ma il vaccino per l’AIDS purtroppo non esiste.

donald trump vaccino aids

L’AP nel suo fact checking spiega che purtroppo ad oggi per l’HIV non esistono né vaccino né cura e quasi 38mila hanno ricevuto una diagnosi di infenzione da HIV negli USA e 1,7 milioni a livello globale nel 2018, anche se la terapia farmacologica oggi ha trasformato l’AIDS in una condizione cronica gestibile per molti pazienti. Ma, appunto, “non è disponibile alcun vaccino che prevenga l’infezione da HIV o che curi coloro che lo hanno”, afferma il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti nel delineare gli sforzi per svilupparne uno. Per quanto riguarda un vaccino per porre fine alla pandemia di coronavirus, Trump sembra fiducioso che uno sarà pronto entro la fine dell’anno, ma le autorità di sanità pubblica avvertono che non vi è alcuna garanzia che qualcuno dei candidati attualmente in fase di sperimentazione finisca per essere sufficientemente sicuro da permetterne la distribuzione. Anthony Fauci del National Institutes of Health ha detto che un vaccino entro la fine dell’anno è concepibile solo se tutto va bene nei test finali di questa estate.

Leggi anche: Sinopharm: il vaccino cinese contro COVID-19