Opinioni

Dj Fabo in Svizzera per l'eutanasia

dj fabo svizzera

È arrivato in Svizzera Fabiano Antoniani, meglio noto come Dj Fabo, che ha chiesto di poter morire al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Fabo, ha riferito Filomena Gallo dell’Associazione ‘Luca Coscioni’, “si sta sottoponendo alle visite mediche previste dai protocolli. Tuttavia potrebbe ancora cambiare idea”. L’Associazione Luca Coscioni ha annunciato di aver accettato la richiesta di Fabiano Antoniani di recarsi oltralpe per porre fine alla sua agonia: “Fabo mi ha chiesto di accompagnarlo in Svizzera. Ho detto di sì”, ha scritto Cappato su Facebook.

dj fabo svizzera 1
Lo status di Marco Cappato che annuncia che accompagnerà Dj Fabo in Svizzera

Fabiano Antoniani ha avuto un incidente stradale sulla sua automobile al ritorno di un dj set in un locale milanese. Per raccogliere il cellulare perse il controllo dell’automobile, sbandò a destra impattando contro un’automobile che procedeva sulla corsia d’emergenza e rimase cieco e tetraplegico. Da anni chiede di morire ma in Italia non c’è una legge che garantisca l’eutanasia.

In una clinica Oltralpe, di cui l’Associazione Coscioni non ha voluto dare il nome, Fabo sta incontrando i medici e gli psicologi che stanno valutando se la richiesta di eutanasia sia accettabile. “Ci vorranno alcuni giorni per capire cosa succederà” ha concluso Filomena Gallo. In poco meno di quattro ore l’annuncio di Marco Cappato dell’Associazione Coscioni di aver accettato di accompagnare DJ Fabo in Svizzera è stato condiviso e commentato centinaia di volte e ha ricevuto più di duemila ‘like’ e simili, che continuano ad aumentare, anche sul profilo di Dj Fabo. L’ ‘hashtag’ che prevale è ‘#FaboLibero’, accanto a #liberifinoallafine ed #eutanasialegale, che sono rimbalzati anche sugli altri social e in particolare su Instagram. “Ciao Fabo… mi spiace che il nostro Stato ti abbia deluso” è il messaggio di una navigatrice, mentre un’altra scrive: “Spero che tu possa trovare la libertà che ti è stata negata a lungo”. Messaggi che si aggiungono agli altri commenti di saluto, affetto, commozione, tristezza e “auguri di buon viaggio” e critiche allo “Stato sordo”. C’è anche chi si rivolge direttamente a Cappato e all’Associazione Coscioni, a cui Dj Fabo ha chiesto aiuto: “Rischiare una condanna penale per un gesto d’amore, sono con voi”. E chi chiede se in Svizzera “ti assistono anche se non sei un malato terminale”. Fabiano Antoniani, in arte DJ Fabo, divenuto cieco e tetraplegico in seguito ad un incidente d’auto nel 2014, ha compiuto 40 anni il 9 febbraio scorso e sul suo profilo social si possono vedere i video di auguri che gli hanno ‘postato’ Roberto Saviano e Pif. Quest’ultimo nel video dice di aver visto anche e di condividere il video-appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella dello scorso gennaio, “Fabo per vivere #LiberiFinoAllaFine”, fatto da Antoniani con la ‘voce’ della sua compagna visto che adesso parla con estrema fatica, che è stato visto più di 130 mila volte. Fabo spiega nel video di non essere depresso e di mantenere tutt’ora il senso dell’ironia, ma si sente umiliato dalle proprie condizioni: immobile e al buio, considera la propria condizione insopportabile, consapevole che potrebbe durare per decenni.

Leggi sull’argomento: Eutanasia: quei cinquanta italiani che ogni anno vanno a morire in Svizzera