Attualità

Come il prode Diego Fusaro ha mollato Marione dopo la vignetta su Ue come Auschwitz

Il filosofo turbosovranista risulta essere il co-autore della vignetta di Mario Improta che paragona l’Unione Europea ad Auschwitz eppure in questi giorni non ha sentito il bisogno di prendere le difese dell’alto dirigente di Vox Italia né di chiedere scusa per la vignetta. Che stia cercando una terza via (di fuga)?

fusaro improta marione vignetta brexit - 8

Nelle more della piccola tempesta che ha travolto Mario Improta, in arte Marione, per la vignetta che paragonava l’Unione Europea ad Auschwitz non si può non notare l’improvviso silenzio di Vox Italia. Il povero Marione che ieri ha polemizzato su Twitter con l’account dell’Auschwitz Memorial è stato platealmente scaricato da Virginia Raggi che ha annunciato la fine della collaborazione del Comune di Roma con il vignettista che fu grillino.

Vox Italia non ha nulla da dire?

Oggi però Improta è dirigente di Vox Italia (anzi, un “alto dirigente di Vox Italia” come ci tiene a precisare Francesco Toscano) il turbopartito animato da Diego Fusaro. Il quale, tra le altre cose, dovrebbe anche essere uno dei due autori della vignetta incriminata, quella di Boris Johnson che fugge da un’Unione Europea disegnata come campo di concentramento. Sul disegnino infatti ci sono due firme “Fusaro e Improta”. Ma solo uno in queste ore sta continuando a difendere la sua opera arrampicandosi sugli specchi. Perché Diego Fusaro e Vox Italia invece hanno smesso di pubblicare appelli a difesa di Marione.

fusaro improta marione vignetta brexit - 1

L’unico (e ultimo) risale al 15 dicembre ed era un comunicato del presidente di Vox Italia Francesco Toscano  in cui il partito respingeva al mittente gli ignobili attacchi del PD contro il dirigente di Vox Italia Mario Improta. Poi Vox Italia aveva rilanciato il “concorsone” ideato da Improta per creare nuove versioni della tanto contestata vignetta. Ieri però è sceso in campo l’Auschwitz Memorial, la sindaca di Roma e la Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello che ieri ha scritto su Twitter: «fare satira utilizzando Auschwitz è un errore pericoloso. Non si può relativizzare la Memoria per fini politici sopratutto quando ci si assume la responsabilità di produrre materiale per gli studenti. Spero che la collaborazione con il Comune termini quanto prima».

Clamoroso: Diego Fusaro ha perso la parola

Dopo queste critiche Vox Italia ha smesso di parlare dell’argomento e di difendere il dirigente nazionale Improta. E anche Diego Fusaro, che aveva firmato la vignetta, non ha detto nulla. Eppure il turbofilosofo non è uno che si fa problemi a fare paragoni forti visto che sul Fatto Quotidiano commentava la vittoria di Johnson parlando del «sistema dell’apartheid globale detto capitalismo». Ma che hanno a Vox Italia che devono paragonare ogni cosa che non gli piace a forme di segregazione razziale o di sterminio su base etnica e religiosa?

fusaro improta marione vignetta brexit - 4

E così Marione è rimasto da solo a rispondere a tutti (ma proprio a tutti) quelli che lo criticavano. Qui sopra la risposta a Ruth Dureghello dove tenta di buttare nella mischia il disegnatore Mauro Biani (nella vignetta la differenza è che Biani si schiera dalla parte delle vittime e non le usa per fare propaganda per un partito). Certo, paragonare gli scarabocchi di Marione all’opera di Biani potrebbe sembrare azzardato, ma questi sono i danni del relativismo turboglobalista.

fusaro improta marione vignetta brexit - 6
Provi a trascinare nel fango tutti i tuoi “colleghi” e ti stupisci che nessuno manifesti solidarietà

Spiace però che mentre il dirigente di Vox Italia Mario Improta si scaglia contro gli ipocriti falsi moralisti che a lui (e a lui solo!) vietano di fare satira politica sui campi di concentramento nessuno del suo partito abbia trovato il turbocoraggio per chiedere scusa o per schierarsi di nuovo a fianco di Marione. Vox Italia e Diego Fusaro, co-autore della vignetta, mandano avanti Marione e se ne stanno zitti. Per trovare un messaggio di solidarietà bisogna andare sul profilo di Francesco Toscano, il Presidente di Vox Italia, perché sulla pagina ufficiale non c’è alcun comunicato.

fusaro improta marione vignetta brexit - 7

Ma un partito politico serio in questi casi ha due possibilità: allontanare il dirigente (ed eventualmente anche il co-autore della vignetta che non figura né tra i fondatori né nel gruppo dirigente) chiedendo scusa alle persone che si sono sentite offese oppure continuare a difendere la scelta politica del disegnino di Marione.

fusaro improta marione vignetta brexit - 5

Insomma Vox Italia dovrebbe fare qualcosa, se non per una tardiva presa di coscienza almeno per evitare la figura di un dirigente nazionale che da due giorni passa il tempo a sbavare sulla tastiera insultando mezza Twitter. Quanto a Fusaro non sappiamo proprio cosa potrebbe fare, magari mettersi alla testa delle brigate Voltaire (gente del calibro di Marco Gervasoni, Francesca Totolo e Pierluigi Battista) che in queste ore si stanno radunando al grido #JeSuisMarione.

Leggi anche: E Salvini diventa professore per l’Ordine degli Avvocati