Politica

Danilo Mazzone, il consigliere comunale della Lega indagato per il braccio rotto dell’operaio

Danilo Mazzone è un consigliere comunale della Lega a Paese, una località in Veneto. Dopo una lite per questioni stradali è stato denunciato con l’accusa di lesioni gravi. A causa di uno spintone infatti Raffaele Petricciulo, operaio 54enne di Treviso, si è procurato la frattura di un braccio

danilo mazzone indagato braccio rotto operaio

Danilo Mazzone è un consigliere comunale della Lega a Paese, una località in Veneto. Dopo una lite per questioni stradali è stato denunciato con l’accusa di lesioni gravi. A causa di uno spintone infatti Raffaele
Petricciulo, operaio 54enne di Treviso, si è procurato la frattura di un braccio. Racconta il Corriere del Veneto:

Mazzone, a bordo della sua auto, si sarebbe improvvisamente trovato davanti lo scooter guidato da Petricciuolo e, per evitare di travolgerlo, avrebbe frenato bruscamente. Una manovra improvvisa che l’aveva fatto arrabbiare e per questo aveva inveito in auto verso l’uomo dello scooter che a sua volta si sarebbe lamentato. Tra i due sarebbe nata quindi una discussione, parole che via via diventavano sempre più pesanti lanciate dall’auto verso il motorino e viceversa. Fino a quando è scoppiato il vero litigio ed entrambi sono scesi dai mezzi. In pochi istanti, la questione dalle parole è passata alle vie di fatto. E’ in questo momento che, secondo quanto denunciato, Mazzone avrebbe spinto il 54enne. Uno spintone violento che gli avrebbe fatto perdere l’equilibrio. L’uomo è così caduto a terra. Appoggiando un braccio che, nell’impatto con l’asfalto si è spezzato. L’uomo era stato subito soccorso e portato in ospedale dove gli accertamenti avevano confermato i sospetti. Frattura del braccio e 40 giorni di prognosi. Inevitabile, data la dinamica dell’incidente, l’informativa alle forze dell’ordine che hanno portato a un’indagine. Condotta dalla polizia locale di Treviso. Per il consigliere comunale di Paese è scattata la denuncia per lesioni gravi. Un episodio che il 55enne, imprenditore titolare della Cablomaz azienda di impianti di Paese, vive ora con molta sofferenza: «Mi dispiace molto per il signor Petricciuolo. Sono cose che non dovrebbero accadere» spiega il consigliere comunale che ora dovrà affrontare l’accusa di aver ferito l’operaio

Leggi anche: Gli ospedali pieni per COVID-19