Economia

La Carta Bimbi scende a 250 euro

neXt quotidiano|

carta bimbi

A dieci giorni dall’approvazione in consiglio dei ministri della manovra di bilancio e del decreto fiscale che la accompagna, nessuno dei due testi è ancora pronto. La data ultima per pubblicare in Gazzetta Ufficiale il testo è il 31 ottobre, per evitare che la conversione (ci sono due mesi di tempo) possa scavalcare la fine dell’anno. Il provvedimento doveva essere pubblicato ieri. In realtà non è mai arrivato al Colle per la firma del Capo dello Stato. E intanto che si cerca la quadra sul carcere agli evasori il Messaggero spiega che si stanno rivedendo anche i saldi:

Mentre si attende di trovare una nuova quadra al decreto fiscale, proseguono i lavori sul testo della legge di bilancio. Ieri il ministero dell’Economia ha precisato che dalle nuove tasse (plastic tax, sugar tax, e web tax) arriveranno “solo” 2 miliardi di euro. Qualche indicazione in più arriva sul taglio del cuneo fiscale. Lunedì il ministro del lavoro Nunzia Catalfo, dovrebbe incontrare i sindacati per iniziare ad illustrare i progetti del governo.

carta bimbi
Le novità della manovra (Il Messaggero, 25 ottobre 2019)

L’ipotesi principale alla quale si sta lavorando, prevede una estensione fino a 35 mila euro del bonus Renzi da 80 euro. Ai lavoratori che guadagnano tra 26 mila e 35 mila euro, sarebbero riconosciuti 500 euro il prossimo anno e mille euro dal 2021 in poi. Rivista invece al ribasso, rispetto alle indiscrezioni di ieri, la babycard per nidi e baby sitter. Sarà di 250 euro per figlio e non di 400. Intanto già nel 2020 ci sarà «un assegno mensile, universale, per tutti i nuovi nati», che sarà da 80 euro o 120 euro o 160 euro a seconda del reddito. Confermata poi l’estensione del congedo di paternità, che passa da 5 a 7 giorni.

Alitalia invece, avrà un nuovo prestito dallo Stato di 400 milioni.

Leggi anche: Così Mario Draghi saluta la BCE trollando i noeuro (e Salvini)