Economia

Il bilancio: La Casaleggio torna a fare soldi nel 2018

@neXt quotidiano|

casaleggio bilancio 2018

Aveva i conti in rosso, ma la situazione della Casaleggio Associati nel 2018 è migliorata. L’azienda che Davide ha ereditato dal padre Gianroberto ha chiuso il 2018, l’anno in cui è nato il governo gialloverde, con un sontuoso aumento di fatturato e con un incremento dell’utile. Stefano Feltri e Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano commentano il bilancio dell’ultimo anno:

Il fatturato, secondo il bilancio del 2018 appena depositato, passa da 1,2 milioni di euro del 2017 a 2 milioni del 2018. Un balzo di oltre il 60 per cento, ma che lascia l’azienda guidata da Davide Casaleggio tra quelle di piccola taglia. I costi per la produzione, in dodici mesi, sono passati da 1,1 milioni a 1,8 milioni, ma l’utile di esercizio risulta in aumento considerevole, da 20.480 euro a 181.473 euro, tutti destinati a riserva. Niente dividendi per gli azionisti.

L’incremento, spiega la nota integrativa, è dovuto al riposizionamento dell’azienda nell’attività della consulenza strategica alle piccole e medie imprese:

Nei mesi scorsi, il Fatto ha raccontato questa attività di “riposizionamento”, tra convegni, iniziative, consulenze e report sponsorizzati da aziende che vedono nella Casaleggio Associati un ponte verso il governo M5S. Il report annuale sull’eCommerce in Italia, per esempio,nel 2019 è stato finanziato tra gli altri da varie aziende con contributi tra i 5 e i 10.000 euro.

Tra queste, Deliveroo, la multinazionale delle consegne che è impegnata in una trattativa sulle regole del settore con il ministero dello Sviluppo di Luigi Di Maio. Il rapporto sulla Blockchain è stato finanziato da aziende come Consulcesi e Poste (30.000 euro ciascuna).

casaleggio bilancio 2018

Intanto la Casaleggio ha cambiato sede: ora è in via Umberto Visconti di Modrone 30, vicino al Duomo mentre al vecchio indirizzo è rimasta la Fondazione Rousseau.

La struttura della Casaleggio Associati resta minima: 13 dipendenti che costano, tutti insieme, 378.000 euro di salari e stipendi, in aumento rispetto ai 259.000 del 2017. Il consiglio di amministrazione ha un costo complessivo analogo a quello di un singolo dirigente Rai, 246.000 euro. Gli amministratori sono quattro: Davide Casaleggio è il presidente, poi ci sono tre consiglieri, Luca Eleuteri, Maurizio Benzi e Marco Maiocchi. Sono tutti e quattro soci, anche se Casaleggio detiene laquota di gran lunga maggioritaria, con il 60 per cento del capitale.

Leggi anche: «Di Battista è nella lista nera di Di Maio»