Fact checking

Effetto Bibbiano: così il PD cade nei sondaggi per una bugia

@Giovanni Drogo|

sondaggi bibbiano la 7 - 1

C’è un effetto Bibbiano anche sul consenso per i partiti politici? Secondo il Direttore del Tg de La 7 Enrico Mentana la risposta è sì «forse anche per i contraccolpi e l’opinione pubblica sulla vicenda Bibbiano». A dimostrarlo ci sono i risultati del consueto sondaggio del lunedì del telegiornale di Mentana che evidenziano una flessione nei consensi per il Partito Democratico nell’ultima settimana.

Quanto ha perso il PD “per colpa di Bibbiano”

Nel sondaggio di SWG rispetto al 15 luglio il PD è stimato oggi al 21,5%, uno 0,5% in meno rispetto ad una settimana fa quando era dato al 22%. Un dato simile a quello del sondaggio di Nando Pagnoncelli pubblicato dal Corriere della Sera tre giorni fa che accreditava i Dem al 21.6%. Guadagna consensi (+0,6%) il MoVimento 5 Stelle, vale a dire proprio quel partito che più di tutti ha cavalcato l’indignazione popolare e strumentalizzato l’inchiesta su Bibbiano. Con il Capo Politico e vicepriemier Luigi Di Maio che è arrivato a parlare del PD come del «partito di Bibbiano» che «toglie i bimbi alle famiglie con l’elettroshock per venderseli».

sondaggi bibbiano la 7 - 1

Stando ai sondaggi delle scorse settimane non c’è stato un effetto-Russia dopo lo scandalo sui presunti fondi russi della Lega e l’affaire Savoini non ha minimamente intaccato la popolarità del ministro dell’Interno e del suo partito. Ci sarebbe stato invece un effetto-Bibbiano che avrebbe fatto perdere, in una settimana, circa lo 0,5% al PD. Il margine d’errore statistico del sondaggio di SWG è del 2,5%.

sondaggi bibbiano la 7 - 2
Fonte: Il sondaggio Ipsos sulle intenzioni di voto Corriere della Sera del 20/07/2019

Eppure se guardiamo il sondaggio condotto da IPSOS per il Corriere della Sera scopriamo che poco più di un mese fa, precisamente il 26 giugno, nelle intenzioni di voto il PD era dato al 21,2% (un analogo sondaggio realizzato sa SWG il 25 giugno dava il PD al 22,6%). Il giorno successivo, il 27 giugno, è esploso il caso-Bibbiano con l’arresto del sindaco PD Andrea Carletti, accusato di abuso d’ufficio. Eppure dopo un mese di ossessivo martellamento il Partito Democratico è ancora più o meno allo stesso livello di prima, e sempre un punticino sotto al risultato delle europee. Ma il punto non è tanto quanto abbia o non abbia perso il PD “per colpa di Bibbiano”. Il punto è che nonostante gli sforzi del M5S di cavalcare in ogni modo il sentimento popolare il partito di Di Maio non riesce a crescere in maniera sostanziale nei sondaggi. Certo, l’onda lunga di Bibbiano potrà essere cavalcata ancora per qualche tempo, magari fino alla pausa estiva del Parlamento. Dopo il M5S dovrà inventarsi qualcosa di nuovo per evitare di parlare della prossima legge di bilancio o dei guai della Lega e della maggioranza.