Opinioni

E Di Battista confonde Austerlitz con Auschwitz (ma lo ammette e si scusa)

“Macron piace a tutti quanti voi come se fosse Napoleone ma almeno quello combatteva sui campi ad Auschwitz e non nei cda delle banche d’affari…”. Lapsus in Aula per il deputato Alessandro Di Battista, che durante l’interrogazione al ministro dell’Interno Minniti sul tema migranti ha confuso Austerlitz – teatro della celebre battaglia vinta da Napoleone – con la città polacca tristemente conosciuta per i campi di concentramento nazisti. A differenza di altri, però, su Facebook è stato lo stesso Di Battista a riconoscere l’errore: “Andando a braccio, mi è uscito Auschwitz. La gaffe è fatta, scusatemi”, ha scritto il deputato M5S, aggiungendo: “Ora concentriamoci sullo scellerato accordo fatto dal governo Renzi (parole mai smentite del ministro Bonino) per far sbarcare la stragrande maggioranza dei migranti nei porti italiani”.

Ecco il video del mio intervento al Ministro Minniti: materia immigrazione. Come ho scritto prima volevo citare, parlando del “novello Napoleone” Macron Austerlitz e, andando a braccio, mi è uscito Auschwitz. La gaffe è fatta, scusatemi. Ora concentriamoci sullo scellerato accordo fatto dal governo Renzi (parole mai smentite del ministro Bonino) per far sbarcare la stragrande maggioranza dei migranti nei porti italiani.

Leggi sull’argomento: Ma davvero Luigi Di Maio ha trovato i Canadair per gli incendi sul Vesuvio?