Opinioni

«Luigi Di Maio non ha mai contattato l'ambasciata francese per i Canadair»

Ieri Luigi Di Maio ha pubblicato sulla sua pagina Facebook uno status in cui parla degli incendi al Parco Nazionale del Vesuvio e sostenendo anche di essersi messo al telefono con le ambasciate degli altri paesi europei per chiedere l’invio dei loro Canadair, dicendo poi alla fine dello status che sono in arrivo “tre aerei” di cui due Canadair. Noi di neXt abbiamo ricordato che il portavoce della Commissione europea, Alexander Winterstein, ha specificato che gli aerei sono stati mobilitati dopo la richiesta di aiuto presentata formalmente ieri dalla Protezione civile italiana alla Ue.

luigi di maio canadair
Dalla pagina Facebook di Luigi Di Maio

Oggi l’onorevole Di Maio è tornato sull’argomento sostenendo che qualcuno volesse farlo passare per scemo «perché mi sono attaccato al telefono per provare a chiamare gli ambasciatori degli altri Paesi Ue chiedendo ai loro governi un aiuto per le nostre terre che bruciano. Come l’Italia recentemente ha fatto per il Portogallo. I rapporti con le ambasciate rientrano nelle prerogative di Vicepresidente della Camera, ma forse qualche giornalista non lo sa». Attenzione: Di Maio non ha parlato specificatamente di Francia in questo post. Ma lo ha fatto in quello di ieri.
luigi di maio
Il giornalista Aldo Torchiaro sostiene però su Facebook che l’Ambasciata francese ha smentito di aver avuto contatti con Di Maio e pubblica come prova questa mail ricevuta da Mustafa Soykurt, che è un diplomatico francese: la sua mail è indicata come contatto ufficiale presso l’ambasciata di Francia a Roma
luigi di maio ambasciata francese
Nella mail di risposta si legge testualmente: “Come già detto al telefono, le confermo che l’ambasciata (francese) non ha ricevuto appelli o messaggi dal signor Di Maio. La richiesta di (avere i) canaidair è arrivata dalle autorità italiane (la protezione civile)”.

Leggi sull’argomento: Il difficile rapporto di Luigi Di Maio con la realtà