Fact checking

Perché l’associazione dei cacciatori faceva volantinaggio per Fratelli d’Italia?

Non solo un bonifico da 70 mila euro ma anche opere di bene: ovvero quando l’associazione dei cacciatori presieduta dall’onorevole Caretta faceva volantinaggio per il partito di Giorgia Meloni alla fiera delle armi e della caccia di Vicenza

confavi giorgia meloni hit show - 3

Non ci sono solo i 70 mila euro donati dal’Associazione Cacciatori Veneti (ACV) al partito di Giorgia Meloni. Perché anche CONFAVI la Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane che riunisce le associazioni regionali e che condivide la sede legale con l’ACV ha fatto campagna elettorale per Fratelli d’Italia. All’epoca ACV era presieduta dalla futura onorevole di FdI Maria Cristina Caretta. A settembre invece il consigliere regionale veneto di Fratelli d’Italia Sergio Berlato è stato eletto Presidente nazionale di CONFAVI.

La “lobby dei cacciatori” che sostiene il partito di Giorgia Meloni

Sembra quindi che almeno per quanto riguarda ACV e CONFAVI si tratti di una questione che riguarda molto da vicino il partito della Meloni. Al punto che in occasione della fiera delle armi e della caccia “Hit Show” che si è tenuta a Vicenza nel febbraio del 2018 alcuni esponenti di CONFAVI (che era presente con uno stand) hanno distribuito materiale elettorale per FdI. A farlo notare su Twitter è Giorgio Beretta dell’Osservatorio Permanente sulle armi leggere che ha condiviso un video dove si vede appunto il contenuto delle borsette gialle della Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane.

confavi giorgia meloni hitshow - 1

All’interno della borsetta marchiata CONFAVI un volantino che invitava a votare per Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 (a Vicenza ci andò pure Matteo Salvini). L’Associazione è una presenza fissa alla fiera tanto che in un comunicato pubblicato da CONFAVI il giorno successivo alla chiusura dell’edizione 2019 (che ha visto Berlato fare polemica contro la “schedatura dei minorenni”) l’onorevole Maria Cristina Caretta (all’epoca presidente dell’associazione) scriveva «a noi di Confavi piace ricordare che questa è la “nostra fiera”, considerato che nell’anno 2007, nella prima edizione, eravamo in prima linea per garantire il successo della manifestazione e vogliamo ringraziare l’on. Sergio Berlato per aver voluto la nascita di questa fiera che oggi rappresenta per importanza il primo evento di settore in Italia e il secondo in Europa».

confavi giorgia meloni hitshow - 2

Quest’anno CONFAVI ha distribuito trentamila borsette (a fronte di circa 40 mila presenze). Nel 2018 l’associazione faceva sapere che i suoi quasi duecento volontari avevano distribuito «decine di migliaia di borsette con il logo Confavi all’ingresso della fiera». In un’intervista rilasciata durante la fiera del 2018 la futura onorevole Caretta spiegava che CONFAVI aveva fatto in modo che «Sergio Berlato entrasse all’interno del consiglio regionale del Veneto a rappresentare i cacciatori. Dobbiamo inserire persone nostre ad ogni livello istituzionale perché riescano a portare avanti le istanze dei cacciatori».

cacciatori veneti finanziamento fratelli d'italia - 3

Qualche tempo dopo su Facebook l’Associazione dei Cacciatori Veneti pubblicò direttamente il volantino elettorale di Maria Cristina Caretta. Insomma il 2018 è stato un anno impegnativo per i cacciatori veneti che oltre allo sforzo del volantinaggio ad Hit Show il 9 maggio 2018, due mesi dopo le elezioni politiche, hanno fatto partire tramite ACV un bonifico di 70mila euro per Fratelli d’Italia.

Leggi anche: Come Borgonzoni e Salvini se ne fregano dei lavoratori della canapa legale in difficoltà (anche in Emilia Romagna)