Politica

L’asilo infantile del governo Lega-M5S

Sergio Rizzo “scopre” che i grillini hanno condannato il paese ad ascoltare spiegazioni da bambini e formulare ripicche da bulletti di periferia: è il loro modo di governare

m5s tap dimissioni 2

Sergio Rizzo su Repubblica oggi torna su un’interessante caratteristica precipua del governo Lega-M5S, e cioè la sensazione di stare all’asilo infantile quando li si sente giustificare il loro operato, soprattutto quando sono in difficoltà. La causa del giorno è il TAP con le meravigliose scuse inventate dagli eletti grillini per dire che gli tocca fare l’opera: il gomito che fa contatto con il piede, il cugino rimasto chiuso nell’autolavaggio, le storiacce con la tipa. Perché tutto ciò, si interroga Rizzo?

La spiegazione è probabilmente molto più semplice, ed è nella totale mancanza di serietà con cui il governo sta affrontando faccende di importanza cruciale. Un approccio superficiale, ondivago, perfino imbarazzante nel ricercare di volta in volta scuse credibili per giravolte incredibili, dalla sanatoria per gli abusivi di Ischia al condono fiscale.

Dimostrazione ulteriore è la mossa con cui Di Maio crede di cavarsi d’impaccio da questo gigantesco pasticcio: costretto a dare via libera al Tap, ora a quanto pare pensa di bloccare la Tav Torino-Lione.

m5s tap dimissioni 5

Come se questa specie di puerile gioco di compensazione potesse calmare gli animi dei pugliesi che pretendono le dimissioni della ministra del Sud salentina Barbara Lezzi e bruciano in piazza le bandiere con le Cinque stelle. O riuscisse a restituire al Movimento la purezza persa sulle spiagge salentine il grottesco sacrificio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che si è immolato così per la causa: «Se dovete dare la colpa a qualcuno, datela pure a me».

Eppure dovrebbe sapere, il capo del M5S, che si sta infilando in un’altra faccenda complicatissima: la Lega ha imposto che nella versione definitiva del contratto di governo scomparisse l’impegno a bloccare i lavori esecutivi che figurava nella prima stesura. Ne vedremo delle belle.

Leggi sull’argomento: San Foca, la bandiera del M5S bruciata