Opinioni

“Era un ragazzo come noi”: il saluto di Antonello Venditti a Paolo Rossi

Paolo Rossi… era ragazzo come noi”, e un cuore rosso accanto disegnato con un emoticon. Cosi’, con questa didascalia, Antonello Venditti sul suo profilo Facebook, rende omaggio a Paolo Rossi, il campione del mondo 1982 in Spagna morto questa notte all’eta’ di 64 anni.

un ragazzo come noi antonello venditti paolo rossi

 

Venditti ha dedicato al calciatore una strofa della sua famosissima canzone ‘Giulio Cesare’, pubblicata nel 1986 e cantata dalle generazioni di quel periodo. “Eravamo trentaquattro, adesso non ci siamo piu’, e seduto in questo banco ci sei tu. Era l’anno dei Mondiali quelli dell’86, Paolo Rossi era un ragazzo come noi”. Il testo, dedicato alla nostalgia e al tempo che passa modificando abitudini e mode, lasciando pero’ sempre una inquietudine di fondo, fa riferimento, in quei versi, ai mondiali del Messico 1986 dove l’Italia si presento’ forte del trofeo vinto in Spagna nel 1982, ma venne eliminata. E in questo modo, con le parole di quella strofa, stanotte il cantautore romano e’ stato uno fra i primi a ricordare ‘Pablito’.

Leggi anche: Di cosa è morto Paolo Rossi