Economia

Colf e badanti: l’assegno di mille euro per aprile e maggio

Escluse dal “Cura Italia”, colf e badanti hanno diritto per aprile e maggio a una indennità mensile erogata dall’Inps di 500 euro purché al 23 febbraio avessero contratti per oltre 10 ore settimanali e non convivano con il datore di lavoro

colf badanti

Il decreto Rilancio porta con sé l’assegno di mille euro per aprile e maggio per colf e badanti. Escluse dal “Cura Italia”, colf e badanti hanno diritto per aprile e maggio a una indennità mensile erogata dall’Inps di 500 euro purché al 23 febbraio avessero contratti per oltre 10 ore settimanali e non convivano con il datore di lavoro.

Altre 9 settimane di cassa integrazione che salgono in tutto a 18 complessive, di cui però solo altre 5 si potranno chiedere fino a fine agosto, le altre 4 andranno richieste tra settembre e ottobre. E poi, stop ai licenziamenti per altri 3 mesi, quindi fino a metà agosto. I contratti a tempo determinato in scadenza potranno essere rinnovati anche senza causale: ok alla sospensione temporanea del decreto dignità. Ripartono i concorsi pubblici.

Sono decine le misure del pacchetto lavoro contenute nel decreto Rilancio, provvedimenti che pesano 25,6 miliardi di euro. Confermati i bonus per i lavoratori autonomi, i co.co.co, gli stagionali, tra le novità c’è l’indennità da 1.000 euro per aprile e maggio per colf e badanti escluse nel precedente decreto Cura Italia. E poi c’è la regolarizzazione dei migranti, una misura che, per il presidente Inps Pasquale Tridico, potrebbe riguardare una platea tra 100 e 200mila persone.

bonus colf badanti assegno figli
Il riepilogo del Bonus 600 euro (Il Messaggero, 28 aprile 2020)

Leggi anche: Perché la Cassa Integrazione è in ritardo (e quando arriva) secondo Tridico