Opinioni

Vittorio Sgarbi: «Virginia Raggi mi ha querelato»

vittorio sgarbi virginia raggi

Vittorio Sgarbi a In Onda ha annunciato che Virginia Raggi lo ha querelato «per aver detto che lei è onesta, ma incapace». Il critico d’arte, ospite della trasmissione di Luca Telese e David Parenzo, ha detto che la sindaca di Roma l’ha chiamato in giudizio per diffamazione. In realtà non risulta che Vittorio Sgarbi abbia detto di Virginia Raggi soltanto che è onesta ma incapace. In questo video pubblicato sul suo profilo Facebook nel dicembre scorso ha detto: «L’incapace è peggio del disonesto perché non essendo capace di fare nulla crea danno. È possibile che Roma abbia un sindaco che non è in grado di fare nulla? Che sbaglia ogni azione e che non posso nemmeno decidere cosa fare?» e poi ha aggiunto: ««Uno diventa sindaco, firma un contratto con un altro per cui deve pagare delle multe se non fa quello che dice ed è identica a Ambra Angiolini. La Raggi è come Ambra Angiolini con Boncompagni, che invece è Grillo. Si assomigliano e sono pure amici. Ambra si muove e Boncompagni le parla». E infine: «E voi volete stare con i grillini? Pieno di gente onesta che non sa niente. Secondo voi i grillini sanno chi è Simone Martini?. Se non sanno chi è Simone Martini vadano a cagare. Loro e la Raggi. La Raggi ha sei anni, è onesta ma non sa niente»

Non solo: in questo intervento a Piazzapulita ha ribadito le accuse alla Raggi: «Lei dice: ‘L’ho detto a Beppe’. Ma lei è innocente! E’ come la Vispa Teresa! Ma che sindaco è? Ma vaff…».

Nel febbraio scorso invece Sgarbi disse di aver ricevuto una telefonata da parte di Beppe Grillo in cui il capo del M5S apostrofava la Raggi come “depensante”. In realtà si trattava di una bufala.