Opinioni

La vera storia della telefonata di Grillo a Sgarbi sulla Raggi «depensante»

vittorio sgarbi telefonata beppe grillo 1

Vittorio Sgarbi oggi aveva fatto sapere di aver registrato una telefonata con Beppe Grillo in cui il capo del MoVimento 5 Stelle gli aveva detto che Virginia Raggi era «una depensante»: “Una telefonata che mi tengo, mica faccio le intercettazioni. Grillo mi ha detto che la Raggi è una depensante, così la considera. La telefonata in questione tra me e Grillo risale a prima che la indagassero. Lui ha iniziato a elaborare una teoria giustificazionista quando ha intuito che poteva arrivare l’avviso di garanzia. Prima ci siamo parlati e mi ha detto che la considerava una depensante. Gli converrebbe abbandonare la Raggi, ma forse non vuole perdere Roma”.

Oggi la Zanzara ha trollato Sgarbi facendogli telefonare dal solito imitatore di Grillo che gli ha chiesto conto della telefonata: «Interpreto il tuo pensiero», dice Sgarbi al finto Grillo. «Vuoi dire che la Raggi non è per te una depensante?», dice ancora praticamente ammettendo di non aver sentito Grillo sulla Raggi. Sgarbi ha pubblicato su Facebook il video del (finto) Grillo che gli telefonava, e ricorda anche che la parola “depensante” è una citazione di Carmelo Bene. Poi, probabilmente mangiando la foglia dell’imitatore, ricomincia a dire che la telefonata è vera, gli ricorda che si sono visti a casa sua e di averlo chiamato di recente e di aver sentito anche la moglie: «Una bella moglie tra l’altro». Grillo e Sgarbi si erano incontrati a Finale Ligure nel settembre 2015.
vittorio sgarbi telefonata beppe grillo 2
Già oggi pomeriggio Grillo aveva accreditato la tesi dell’imitatore che aveva trollato Sgarbi.
beppe grillo sgarbi