Opinioni

Il video di Alessandro Di Battista contestato sui vaccini

Non vi sarà sicuramente sfuggito che chi dice che il MoVimento 5 Stelle è contro i vaccini, dice una sciocchezza. Sarà per questo che l’agenzia Vista ha pubblicato questo video in cui Alessandro Di Battista, a Catanzaro per sostenere la campagna elettorale di Bianca Laura Granata, candidata sindaca, si è trovato ad essere contestato sul palco da un’attivista del M5S di nome Anna per la posizione che i grillini hanno preso sul decreto vaccini obbligatori della ministra Beatrice Lorenzin. «Sono stata formata e informata da Beppe Grillo circa la pericolosità dei vaccini, i metalli pesanti che sono contenuti all’interno dei vaccini e le reazioni avverse sulla pelle dei nostri bambini», ha detto l’attivista. «Ora io vi chiedo una cosa e ti chiedo una cosa col cuore in mano Alessandro. Perché? Perché di fronte ad un dl vergogna che pretende di ottenere la sospensione della patria potestà per chi dice: sulla salute di mio figlio voglio essere libera di scegliere il meglio. Io voglio sapere, e non solo io, oggi siamo in tanti qua, perché il Movimento Cinque Stelle, dopo che ci avete formato, informato per anni, c’è stata questa cattiva presa di posizione da parte vostra. Ripeto: io non sono contro i vaccini, sono per la correttezza dell’informazione, ci avete formato e informato voi, siamo nati e cresciuti con voi, siamo i vostri elettori, e con il cuore in mano vi chiediamo: allorquando aveste anche sbagliato a dare in modo avventato il vostro consenso, la vostra approvazione a primo acchito ad un atto dittatoriale di questo tipo, di dire semplicemente: siamo con voi e non lo permetteremo, grazie».

La risposta di Alessandro Di Battista, lungi dal confutare le molte “inesattezze” contenute nella domanda dell’attivista – ad esempio sulla patria potestà – è un capolavoro di supercazzola tartufesca: «Questo innanzitutto è il migliore esempio di democrazia e di comportamento che deve avere un portavoce in piazza. Per ciò che concerne quello che hai detto, penso che la commissione sanità del MoVimento 5 Stelle prenderà la decisione più giusta. Sono convinto che la posizione che prenderà il M5S sarà la più corretta».

Leggi sull’argomento: Come i seguaci del M5S hanno preso la giravolta di Beppe Grillo sui vaccini