Politica

La verità su Don Mauro Inzoli al convegno per la famiglia

Alla fine la verità l’ha raccontata lui stesso, anche se non sapeva che sarebbe stata mandata in onda. La Zanzara un paio di giorni fa ha fatto il classico scherzo telefonico a Don Mauro Inzoli: l’ex potente di Comunione e Liberazione è stato trattato come un Paolo Brosio qualsiasi (sic transit gloria mundi), e gli è stato fatto credere che stava parlando al telefono con Papa Francesco. Il video della telefonata è stato messo su Youtube da Cremaonline:

«Ho letto quello che è successo al convegno. Questo mette a repentaglio la Chiesa, ma voglio sentire la tua versione», dice il finto Bergoglio. «Santità – risponde emozionato don Inzoli – la mia versione è semplicissima. Sono stato invitato da una famiglia ad andare a questo incontro. Sono andato ed è stato tutto molto semplice e sereno, sono tornato a casa, ero anche contento. Poi due giorni dopo è successo questo, diciamo, problema di comunicazione. Un onorevole di Sel ha visto la mia fotografia e ha detto quello che ha detto. Sono umiliatissimo». Hai parlato di una famiglia, quale famiglia, chiede il ‘Pontefice’: «Erano amici della Costanza Miriano (giornalista di Rai3, autrice di un libro ‘Sposati e sii sottomessa’ e una delle organizzatrici del convegno, ndr)». «La Chiesa ha deciso – chiede il finto Papa – ma io voglio sapere: hai fatto qualcosa ai bambini?». Don Inzoli risponde: «Ma…Santità… lei ha visto e lei lo sa». A questo punto il Bergoglio della Zanzara insiste: «Voglio sapere la verità, dalla tua voce». E il parroco: «Santità, Lei ha conosciuto perché ha visto la documentazione e lei lo sa per cui è lei che mi ha…». Poi la comunicazione si interrompe, probabilmente perché Inzoli ha mangiato la foglia. Ma a quel punto ormai la frittata è fatta.