Opinioni

Uova e pomodori contro Salvini a Livorno

neXt quotidiano|

undefined

Un gruppo di contestatori ha lanciato uova in direzione di Matteo Salvini, durante il suo comizio a Livorno. Il leader della Lega Nord non è stato colpito e ha replicato: “Ringrazio la Livorno democratica, diamo una lezione di democrazia a questi sfigati”. I contestatori si erano posizionato sul lato opposto di via Grande, di fronte al banchetto allestito dalla Lega. Su Twitter c’è chi ha documentato parte della contestazione su Twitter:


Oltre alle uova sono stati poi lanciati anche dei pomodori. Contestatori e simpatizzanti, monitorati dalle forze dell’ordine, non sono comunque entrati in contatto. Non ci sono stati incidenti. “Mi impegno a tornare a Livorno una, due, tre, quattro volte – ha continuato Salvini – fino a quando non sarà possibile anche qui manifestare liberamente. Livorno diventi una città sicura e democratica”. Già da prima dell’arrivo del segretario della Lega Nord, il gruppo di contestatori aveva mostrato striscioni e gridato slogan, come: “Salvini fascista, Livorno non ti vuole”.