Opinioni

«Ha stressato Virginia Raggi, paghi 13mila euro»

L’avvocato Ugo Morelli ha portato davanti al tribunale amministrativo regionale il Comune di Roma perché a suo dire avrebbe commesso un abuso nominando Antonella Giglio invece che lo stesso Morelli al vertice dell’azienda dei rifiuti romani AMA. Morelli, che è un bell’originalone ed un habitué di ricorsi del genere, oggi sul Messaggero però si lamenta delle richieste della difesa della sindaca nei suoi confronti:

«Hanno chiesto al Tar di condannarmi a pagare 13.000 euro di spese processuali perché avrei disturbato e creato stress al sindaco di Roma Virginia Raggi, ma sarò io ad averla vinta perché è il mio il curriculum migliore e perché quella nomina in realtà non si è mai perfezionata». A parlare è l’avvocato calabrese Ugo Morelli, attivista M5S «responsabile del meetup
Roma Clodio», come specifica lui stesso.

ugo morelli virginia raggi

Due giorni fa racconta Morelli, «si è tenuta la causa al Tar per l’annullamento della nomina ad Amministratore unico di Ama, fatta dal sindaco Virginia Raggi, in favore dell’avocato Antonella Giglio». Quest’ultima, prosegue Morelli, «alla prima udienza si era costituita in causa con la sua autodifesa di avvocato, depositando pure memoria difensiva, invece l’altro ieri si è auto-revocata, come avvocato di fiducia di se stessa, nominando un suo nuovo difensore, l’avvocato Enrico Lubrano». Quest’ultimo, prosegue Morelli, «nelle sue conclusioni, ha chiesto, fra l’altro, che io venga condannato dal Tar a una pena esemplare, perché con questa causa avrei disturbato e creato stress al sindaco di Roma».

Anche Venerando Monello, protagonista di un altro ricorso curioso contro la Raggi, era stato condannato a pagare le spese processuali.

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente