Politica

Sondaggi politici, Fratelli d'Italia ha doppiato il Partito Democratico

neXt quotidiano|

Sondaggi politici oggi 25 agosto

Che il dado fosse tratto era evidente a tutti ed era solo una questione di settimane affinché tutto ciò si avverasse. Secondo i sondaggi politici di oggi, Fratelli d’Italia – il partito che ha vinto, anzi stravinto, le ultime elezioni in Italia – ha ritoccato il proprio massimo storico arrivando a quota 30,8% e invertendo quella lieve flessione registrata nel corso della settimana precedente. Il Partito Democratico, seconda forza dopo il voto del 25 settembre, ha da tempo perso il secondo gradino del podio e anche in questa occasione prosegue nella sua costante perdita di consensi.

Sondaggi politici oggi, Fratelli d’Italia doppia il Partito Democratico

Secondo l’ultima rilevazione di SWG per il Tg di La7, Fratelli d’Italia ha guadagnato mezzo punto percentuale rispetto alla scorsa settimana, andando a toccare il massimo storico nelle intenzioni di voto (30,8%). Alle sue spalle, ma staccato di molto, c’è il MoVimento 5 Stelle, arrivato a una fase di stallo dopo una lenta ma costante risalita registrata fin dalle settimane precedenti alla tornata elettorale delle Politiche dello scorso 25 settembre. Poi c’è il Partito Democratico che, ancora una volta, vede il segno “meno” di fronte al confronto con la rilevazione precedente.

Con il -0,4% registrato nei sondaggi politici oggi, il PD – ancora in attesa del Congresso che porterà alla scelta della nuova Segreteria – crolla al 15,4%. Un valore che è esattamente la metà rispetto a quello raggiunto da Fratelli d’Italia. Un gradino sotto troviamo il Terzo Polo (Azione/Italia Viva) che da settimane si è assestato poco sopra gli 8 punti percentuali (8,2%), tallonato dalla Lega che questa settimana ha guadagnato lo 0,3% arrivando all’8,1%. Forza Italia continua a veleggiare (seppur in perdita fisiologica e abituale) poco sopra il 6%. E tra i partiti presenti in Parlamento c’è da segnalare il nuovo calo (-0,3%) dell’alleanza Verdi/Sinistra Italiana che torna ai valori di due settimane fa (4%).

(Foto IPP/Fabio Cimaglia)