Opinioni

Il Sole 24 Ore scavalca D'Alema a sinistra

Dal Sole 24 Ore di oggi

La grande sorpresa [delle presidenziali brasiliane] è Aecio Neves (il candidato conservatore che piace al mondo del business) che disputerà il 2° turno. 

Chi è Aecio Neves? Il candidato del partito socialdemocratico brasiliano (PSDB) che, a dispetto del nome, è considerato in Brasile un partito di centro o centro-destra e aderisce all’Internazionale cristiana, non a quella socialista. Il PSDB ha come leader storico Fernando Henrique Cardoso, presidente del Brasile dal 1995 al 2002 e tuttora leader ascoltato del suo partito.
firenze7
Nel novembre 1999 Massimo D’Alema, allora presidente del Consiglio, invitò Cardoso alla riunione dell’Ulivo mondiale di Firenze, con Bill Clinton, l’allora presidente francese Lionel Jospin, il premier britannico Tony Blair e il cancelliere tedesco Gerhard Schroeder, quello delle “riforme Hartz” che liberalizzarono il mercato del lavoro tedesco. La “Terza via” planetaria poco dopo verrà spazzata via dai “discontent” della globalizzazione, per mutuare il titolo di un fortunato libro di Joseph Stiglitz. Tre anni più tardi infatti il partito di Cardoso verrà battuto dal radicale Partito dei Lavoratori di Lula (di cui D’Alema cominciò a tessere le lodi poco dopo) che tuttora detiene il potere con la presidente Dilma Rousseff, mentre il partito di Cardoso – “conservatore che piace al mondo del business”, come spiega il Sole – è la principale forza di opposizione.