Economia

Il sindacato "grillino" non firma il piano ATAC

ATAC sindacato M5S

Cambia-Menti, il sindacato i cui rappresentanti invitavano a votare M5S e che aveva annunciato un’apertura nei confronti del concordato in continuità per ATAC, ha deciso di non firmare l’accordo sul piano industriale che l’azienda dovrà presentare entro due mesi dopo la proroga del tribunale. «L’ azienda gli ha sottoposto l’accordo da firmare dicendo che teneva molto alla nostra firma ma che non è disposta a rivedere nessun punto del piano industriale. Il segretario regionale rispettando la volontà della maggioranza dei tesserati di cambia-menti m410 non ha firmato. Siamo fuori dai tavoli Delle trattative ma non abbiamo denaturato questo bambino che abbiamo fatto nascere insieme 4 anni fa», ha scritto il segretario nazionale di Cambia-Menti Micaela Quintavalle su Facebook.
manuela quintavalle cambiamenti sindacato grillino atac
La notizia arriva dopo il litigio in pubblico tra il presidente della Commissione Mobilità di Roma Enrico Stefàno e alcuni sindacalistiStefàno si è messo di traverso alla richiesta di riconoscimento del sindacato della pasionaria Micaela Quintavalle. La Quintavalle è l’autista Atac famosa per aver inviato un messaggio WhatsApp dove invitava i colleghi a votare M5S e segnatamente per Marcello De Vito. Ed infatti la mozione era stata presentata proprio dal Presidente dell’Assemblea Capitolina assieme ai colleghi Sara Seccia e Paolo Ferrara.

Leggi sull’argomento: Micaela Quintavalle: la sindacalista ATAC accusata di essere andata a L’Arena mentre era in malattia