Opinioni

Sergio Tortiglione: l’uomo che racconta di essere stato deriso dagli uomini di Salvini

Il Fatto Quotidiano ospita oggi nella sua rubrica una lettera firmata da Sergio Tortiglione, che racconta di essere stato umiliato e deriso dalla scorta di Matteo Salvini a Napoli:

Ho appreso dalla pagine de Il Fatto che la Giunta per le immunità del Senato ha deciso di respingere la richiesta dei magistrati siciliani di rinviare a giudizio il leader della Lega, Salvini, i cui accoliti dimostrano una spavalderia che ha ferito anche il sottoscritto. Il 30 novembre mi trovavo all’Hotel Ramada di Napoli per lavoro e sono stato strattonato e deriso dagli agenti di sicurezza impiegati per un evento di presentazione di un libro sulla Lega, i quali con molta aggressività mi hanno quasi “sequestrato” minacciando di non farmi uscire dall’hotel per il solo fatto di aver risposto “non sono interessato ”, umiliandomi ad alta voce davanti ai clienti e al receptionist. Come definire se non “squadrista” l’arroganza dei leghisti in visita nel profondo Sud?

sergio tortiglione scorta salvini

Leggi anche: “Quando Conte telefona a Bill Gates, prendendo 140 milioni…”: la complottara sul palco dei Gilet arancioni

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente