Opinioni

Sentite cosa ha detto Salvini a Matrix sull’euro

“Ci abbiamo rimesso entrando nell’euro. Non vorrei ora ci rimettessimo di più uscendo dall’euro. Come si dice, ‘cornuti e mazziati‘”: il leader leghista Matteo Salvini, intervistato a Matrix in onda stasera, ha risposto così alla domanda sulla moneta comune postagli da Nicola Porro. Una sola battuta, quella riportata dalle agenzie di stampa, anche se Salvini è tornato comunque a rilanciare la sua sfida a Forza Italia: “La Lega sarà prima in Veneto come in Lombardia, andremo avanti in Emilia. E per la prima volta nella storia avremo tanta fiducia di uomini e donne nel Sud: supereremo il 15%, sarà prima forza del centrodestra”.

matteo salvini

Il tema della moneta unica sarà giocoforza un tema politico con cui il centrodestra avrà a che fare se vincerà le prossime elezioni. A Cartabianca di recente Giorgia Meloni ha detto di essere per la risoluzione controllata della zona euro (specificando: non per l’uscita unilaterale dall’euro) e quindi, giocoforza, per una decisione che dovrebbero prendere insieme tutti gli stati membri: in questo periodo però non sembra certo questo un tema che fa parte dell’agenda di Bruxelles a nessun livello, quindi l’ipotesi di Meloni passa in secondo piano (o forse l’intenzione della leader di FdI era proprio quella di proporre qualcosa che oggi non è in agenda per evitare la discussione sul punto). Durante una polemica su Twitter con Carlo Calenda, il candidato della Lega all’uninominale di Siena Claudio Borghi, “cervello” della Lega sulla moneta, aveva specificato che la Lega è indiscutibilmente favorevole a uscire dall’euro:

claudio borghi calenda

Ora però Salvini dice che a uscire si rischia di finire “cornuti e mazziati”. Forse ci sta ripensando? O forse le responsabilità di governo si avvicinano e consigliano massima prudenza sulle tematiche “sensibili” (per i mercati e per Bruxelles)?