Politica

Il Senato Usa ha approvato la legge che tutela i matrimoni gay e interrazziali

Asia Buconi|

matrimoni gay

Un primo passo importante è stato fatto per il “Respect for Marriage act”, la legge bipartisan per tutelare a livello federale il matrimonio tra persone dello stesso sesso e interrazziali. La legge ha ottenuto il via libera dal Senato con 61 voti a favore e 36 contrari e adesso passerà al vaglio della Camera, che dovrebbe approvarla entro la fine dell’anno. La notizia è stata accolta con gioia dal presidente Usa Joe Biden, che l’ha così commentata: “Gli Stati Uniti sono vicini a riaffermare una verità fondamentale: l’amore è amore, e gli americani dovrebbero avere il diritto di sposare la persona che amano”.

“È importante sottolineare che l’approvazione da parte del Senato della legge sul rispetto del matrimonio – ha spiegato Joe Biden – è un risultato bipartisan. Sono grato ai determinati membri del Congresso, in particolare i senatori Baldwin, Collins, Portman, Sinema, Tillis e Feinstein, la cui leadership ha sottolineato che repubblicani e democratici sostengono insieme il diritto essenziale delle coppie LGBTQI+ e interrazziali di sposarsi. Non vedo l’ora di accoglierli alla Casa Bianca dopo che la Camera avrà approvato questa legislazione e l’avrà inviata alla mia scrivania, dove la firmerò prontamente e con orgoglio”.

Cosa prevede il “Respect for Marriage act” approvato dal Senato Usa

Va chiarito che il “Respect for Marriage act” approvato dal Senato degli Stati Uniti non impone l’obbligo di legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso a livello nazionale, ma richiede di riconoscere le nozze gay da uno Stato all’altro. Questo significa che se la Corte suprema dovesse ribaltare la sentenza del 2015 “Obergefell vs Hodges”, che legalizzava il matrimonio tra persone dello stesso sesso, uno Stato potrebbe approvare una legge per vietarlo, ma sarebbe costretto a riconoscere quello celebrato in un altro Stato in cui è legale.

La legge in questione è stata voluta dal presidente Joe Biden dopo il rovesciamento della sentenza “Roe vs Wade”, con la quale a giugno (dopo 50 anni) la Corte Suprema degli Stati Uniti aveva cancellato il diritto all’aborto nel Paese. Il senatore Tammy Baldwin, autore del disegno di legge e primo legislatore apertamente gay eletto al Senato, ha detto: “Stiamo facendo davvero la differenza nella vita delle persone dandogli la certezza che la loro capacità di proteggere le proprie famiglie sarà duratura”.