Attualità

Un'altra scuola chiusa per topi a Roma

comune roma zanzara tigre montanari raggi

Un’altra scuola chiusa per topi a Roma: dopo i precedenti, stavolta tocca alla Casa dei bimbi di Garbatella in piazza dei Longobardi 2, nell’VIII municipio. Le derattizzazioni di solito si fanno prima dell’entrata dei bambini a scuola, ma evidentemente nella città in cui l’assessore Montanari dichiara di non aver mai visto un topo si può anche variare. Racconta Valentina Lupia su Repubblica:

Già da alcuni giorni, secondo le famiglie, la chiusura era nell’aria: nelle aule che ospitano 200 alunni i bambini e le insegnanti avevano più volte ritrovato escrementi di ratto e le aule «erano state interdette per motivi precauzionali e di carattere igienico-sanitario», spiega il consigliere regionale di Fdi Fabrizio Santori. Cosa che aveva spinto anche le famiglie ad avvertire i Nas: ieri i carabinieri sono andati a scuola, che poi è stata chiusa.
Per mamme e papà la brutta sorpresa è arrivata quando sono andati a riprende re i piccoli: un cartello li avvisava che da oggi la scuola sarà chiusa per derattizzazione. Un primo intervento sarebbe previsto per il 29, mentre potrebbe riaprire il 3. «Troppo tempo — spiega una mamma — anche rispetto agli altri anni. Questo periodo di inserimento è fondamentale per dei bambini così piccoli».

scuola chiusa topi casa dei bimbi
La Casa dei bimbi di Garbatella (fonte foto)

Tra gli altri casi, quello della materna in via della Seta, al Torrino, che ha riaperto solo il 25 settembre, con un ritardo di dieci giorni. Alla Palocco84, a Casal Palocco, i genitori hanno protestato dopo aver avvistato i topi. E due giorni fa, nel IV municipio, una scuola è rimasta aperta due ore dopo la derattizzazione.

Non è la prima volta che questa scuola, nata dalla trasformazione di una villa rinascimentale, sorta a sua volta nel luogo di ritrovamento di manufatti romani del I secolo d.C., ha a che fare con gli antipatici roditori. Il 7 marzo, infatti, l’edificio era stato evacuato d’urgenza dopo che un ratto era entrato in classe. «Fu subito chiusa — racconta l’ex presidente di municipio Paolo Pace, dimessosi proprio a marzo, che ha poi abbandonato il M5S, passando a Fdi — inviammo una segnalazione ad Ama e alla ditta preposta».
La derattizzazione, in quel caso, avvenne due giorni dopo la chiusura e la scuola riaprì in tre giorni. Ora si parla di almeno cinque e le famiglie sono su tutte le furie.